UMBERTIDE BASKET, DONNE A1, MATCH CASALINGO CONTRO VENEZIA

Foto Oreste Testa
Foto Oreste Testa
Foto Oreste Testa

(umbriajournal.com) UMBERTIDE – Comincia Con Venezia un trittico di partite, che oltre ad essere dispendiose dal punto di vista fisico e mentale( 3 in 7 giorni), diranno la loro sulle prospettive future della squadra. Uscirne positivamente metterebbe l’Acqua&Sapone a stretto contatto con il gota del campionato che poi busserà alla porta immediatamente dopo. Ma filosofia serventiana vuole, di vivere alla giornata e di tirare le conclusione almeno, almeno aspettando la fine del girone di andata. Venezia è una delle realtà maggiori del panorama del basket femminile italiano. A livello giovanile è la leder indiscussa e lo è stata per tanti anni( contrastata solo dal Geas) e solo da quest’anno ha voluto integrare le sue giovani promesse , Melchiorri, Pertile, Formica e Penna, con l’esperinza di Zara, Mandache e Ruzickova, con risultati contrastanti ed altalenanti. Non ce dubbio che la squadra verrà fuori ed alla grande, perchè capacita’ tecniche e fisiche ce ne sono ad iosa, quello che si spera ad Umbertide è che ci mettano almeno un altra partita ancora, ma nell’eventulità che questo non accadesse, Consolini e compagne si sono preparate a dovere nell’affrontare la compagine lagunare, dovranno solo mettere in atto tutto quello che hanno svolto in allenamento che, come ha detto la piu’ esperta Chante Black è quello che hanno fatto a Cagliari con successo. Black si sta confermando una pedina fondamentale per il gioco delle umbre, che aspettano anche i punti e le iniziative di una Putnina che dovrebbe essere piu’ libera di agire con l’arrivo del centro americano. Rientra Dell’OLio, mentre per Mery Ortolani ancora persiste il dolore fastidioso al piede. Grande attesa per una sfortunatissima Dotto che ancora non si è potuta esprimere ai suoi livelli visto l’infortunio al setto nasale. Ma l’elemento fondamentale sarà il pubblico, che finalmente potrà vedere da vicino le sue beniamine attese lungamente, causa rinvii o trasferte impossibili(ben 2 a Cagliari).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*