Tiro a volo, il ternano Meoni non brilla al Mondiale di Lima

Tiro a volo(umbriajournal.com) Lima – Il ternano Diego Meoni si ferma a quota 42. E’ questo il risultato dell’umbro nel  giorno della gara di Fossa Olimpica si è concluso e si possono tirare le prime somme. La formula di gara, con la competizione suddivisa in tre giorni per gli uomini e due per le donne, esce dalla routine delle gare di Coppa del Mondo in cui è ridotta di un giorno per tutti. Questo fattore influisce sicuramente sulla prestazione degli atleti che sono costretti ad uno sforzo fisico e mentale più impegnativo.

A leggerei risultati, questa variante non impensierisce gli azzurri del Direttore Tecnico Albano Pera, tutti in corsa per la conquista delle medaglie in palio.

Il comparto maschile ha affrontato le prime due serie e la classifica provvisoria vede in testa a punteggio pieno solo due tiratori. Il primo è il nostro Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli, in assoluto uno dei più forti e agonisticamente longevi tiratori di questa specialità: Lui quando conta c’è sempre. Con 50/50 anche il kuwaitiano Abdullah Alrashidi, abitualmente più dedito allo Skeet, ma che ha dimostrato di avere numeri molto interessanti anche nella Fossa.

Con tre piattelli di ritardo sui due migliori c’è Valerio Grazini (Forestale) di Viterbo, che ha fatto registrare una prestazione in crescita, iniziando con 23/25 e proseguendo con 24/25. Per lui un parziale di 47.

E’ partito bene Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP). Il Campione del Mondo uscente ha chiuso la prima serie con 24/25. Purtroppo però, nella seconda è inciampato in un 21/25 assolutamente fuori dai suoi standard che lo ferma a quota 45/50. Un percorso in salita il suo, ma ancora nulla è perduto.

Bene anche gli Junior. Luca Miotto (Fiamme Oro) di Ciliverghe (BS) è in testa alla classifica provvisoria con 47/50, insieme ad altri due tiratori. A quota 44 c’è Carlo Mancarella (Fiamme Oro) di Brindisi,mentre Diego Meoni di Terni si è fermato a 42.

Assolutamente prematura qualunque previsione per le classifiche femminili. Al momento, dopo solo 25 piattelli, a guidare è l’americana Corey Cogdell autrice di un 24/25, pari merito con l’australiana Scalan, la giapponese Nakayama e la cinese Chen. A 23 ci sono le azzurre Jessica Rossi (Fiamme Oro) di Crevalcore (BO), Campionessa Olimpica di Londra 2012, e Federica Caporuscio (Forestale) di Roma. Silvana Stanco di Winterthur chiude il terzetto azzurro con 22. Vetta della classifica per Alessia Montanino (Fiamme Oro) di Palma Campania con 23/25, seguita a strettissimo giro da Alessia Iezzi di Manoppello (PE) con 22. Più indietro Valeria Raffaelli di Morgano (TV) con 19.

Alle 16.00 di oggi pomeriggio, quando a Lima saranno le nove del mattino, la gara riprenderà con 25 piattelli di qualificazione per gli uomini e 50 per le donne. Le migliori sei accederanno di diritto alla semifinale che determinerà le pretendenti alle medaglie ed al titolo iridato. La semifinale è prevista per le 23.30.

LA SQUADRA AZZURRA DI FOSSA OLIMPICA

Senior: Massimo Fabbrizi (Carabinieri) di Monteprandone (AP); Valerio Grazini (Forestale) di Viterbo; Giovanni Pellielo (Fiamme Azzurre) di Vercelli.

Junior: Carlo Mancarella (Fiamme Oro) di Brindisi; Diego Meoni di Terni; Luca Miotto (Fiamme Oro) di Ciliverghe (BS).

Ladies: Federica Caporuscio (Forestale) Roma; Jessica Rossi (Fiamme Oro) di Crevalcore (BO); Silvana Stanco di Winterthur (SUI);

Junior Ladies: Alessia Iezzi di Manoppello (PE); Alessia Montanino (Fiamme Oro) di Palma Campania (NA); Valeria Raffaelli (Fiamme Oro) di Morgano (TV).

Commissario Tecnico: Albano Pera

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*