Terza difesa del titolo europeo per il campione Michele Di Rocco

di Marcello Migliosi
MILANO – Il campione europeo di pugilato, Michele Di Rocco, ha ripreso martedì scorso gli allenamenti a Milano in vista dell’incontro del 28 febbraio prossimo al Teatro Principe del Capoluogo lombardo. “Il nome dell’avversario – dice detentore del titolo europeo dei superleggeri – lo potrò comunicare solo la prossima settimana”. Il primo periodo di attività preparatoria sarà destinato alla preparazione atletica per entrare in forma. Il pugile di Bastia Umbra sarà chiamato anche a lavorare sulla potenza e sulla velocità. Il secondo periodo di preparazione, in vista della difesa del titolo, sarà fatta con lo sparring e concentrata sul lavoro tecnico. A Milano, Michele Di Rocco si allena presso la palestra OpiGym sotto la guida del maestro Franco Cherchi. Sfida volontaria e terza difesa del titolo europeo dei superleggeri. Il pugile bastiolo è settimo in graduatoria mondiale per le sigle  Wbc e Ibf. Dopo il prossimo match, che gli auguriamo si aggiudichi con la stessa autorevolezza con la quale ha vinto gli altri, potrà guardare al titolo mondiale. “Nella mia categoria – ha detto Michele Di Rocco – c’è un ‘affollamento’ di pugili di grosso calibro in entrambe le sigle. E sarebbe bellissimo poter avere una chance mondiale”. ll campione europeo ha 32 anni e questo è il suo momento. Da tempo, però, è costretto per allenarsi, ad andare a Milano. “Vorrei maggiore aiuto dalla mia Città – afferma – e fino ad oggi non ho ‘visto’ niente di concreto. Vorrei anche avere una mia palestra dove poter insegnare la ‘nobile arte’ ai giovani”.  Su questo abbiamo sentito l’assessore allo sport di Bastia Umbra, Filiberto Franchi, che si è impegnato, già da martedì prossimo, a sentire il presidente del Coni regionale, Domenico Ignozza. Il sogno di Michele, oltre a quello di potersi battere per il campionato del mondo, è quello di poter avere una palestra tutta sua dove potersi allenare e dove intraprendere la carriera di maestro di pugilato.

[divider]

[divider]

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*