Terni, tiro a volo, Veniero Spada re del 2° Gran Premio

Campionato Italiano Tiro a Volo Skeet

TIRO A VOLO 3TERNI – Veniero Spada, umbro classe 1958. E’ lui il dominatore del 2° Gran Premio di Compak, valevole anche come Gran Prix d’Italie FITASC.

Con lo score totale di 194 su 200 ha scalato il podio della massima serie, quella degli Eccellenza per la gara nazionale e quella Assoluta per quanto riguarda quella internazionale, ed è arrivato in vetta meritandosi l’oro. Una vittoria non scontata e non certo semplice se si considera che il secondo e terzo classificato gli sono stati col fiato sul collo fino all’ultimo piattello. Alla fine, sulla piazza d’onore è salito Daniele Valeri, ventottenne di Spoleto, argento con 193, mentre il bronzo è toccato a Marco Battisti, ventidue anni di Pesaro, con 192.

A premiare i tre, risultati i migliori sui 185 partecipanti totali presenti sulle pedane del Tav Foligno, ci hanno pensato il Presidente della Fitav Luciano Rossi ed il Presidente della FITASC Jean Francois Palinkas.

Sul gradino più alto del podio femminile si sono alternate Martina Maruzzo, vicentina di Nanto, vincitrice della Classifica Ladies del Gran Premio nazionale con lo score di 181 e l’inglese Cheryl Hall vincitrice di quello Internazionale con 189.

Per quanto riguarda il Settore Giovanile, invece, Mattia Cecchetti si è preso entrambe le medaglie. Il diciannovenne perugino ha chiuso la gara con 186 punti, pari merito con il riminese Pietro Piccari Ricci, e per arrivare all’oro lo ha dovuto affrontare in un doppio spareggio, finito con il punteggio di + 22 +6 a +22 +5.

Sul gradino più alto del podio dei Veterani in ambito nazionale troviamo il riminese Giovanni Provenzale con lo score totale di 185/200, mentre su quello internazionale ritroviamo Veniero Spada con il medesimo 194 che gli regalato gli altri due ori menzionati in precedenza.

L’ultimo oro della serie dei podi con doppia valenza se lo è preso il vicentino di Borgosesia Enzo Gibellini con il totale di 180.

Per quanto riguarda, infine, i podi elusivamente italiani, Filippo Ragni di Fossombrone (PU) è stato il migliore dei tiratori di Prima Categoria con lo score di 189/200, Maurizio Degli Esposti di Foligno ha dominato quello della Seconda Categoria con 186 e Giovanni di Rosa di Pomezia quello dei Terza con 176.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*