Sir Safety Conad: In palestra per preparare la cruciale gara 3 con Milano

 
Chiama o scrivi in redazione


Sir Safety Conad: In palestra per preparare la cruciale gara 3 con Milano

Sir Safety Conad: In palestra per preparare la cruciale gara 3 con Milano

Sir Safety Conad: In palestra per preparare la cruciale gara 3 con Milano

Dopodomani al PalaBarton la “bella” con la formazione meneghina per l’accesso alla semifinale scudetto. Fabio Ricci: “La sconfitta di ieri a Trento in Champions brucia, ma dobbiamo metterla subito da parte. Vogliamo la semifinale e non abbiamo alternative, dobbiamo vincere”.

Perugia – Subito al PalaBarton la Sir Safety Conad Perugia. Oggi pomeriggio i Block Devils si ritrovano a Pian di Massiano per una seduta di lavoro fisico e per convogliare tutte le energie verso gara 3 dei quarti di finale playoff in programma domenica contro Milano.

Le scorie della netta sconfitta di ieri sera a Trento nella gara d’andata della semifinale di Champions vanno rimosse immediatamente dai bianconeri che ora hanno davanti a loro cinque giorni cruciali per la stagione con due gare, una di seguito all’altra, che segneranno il destino di Perugia. E l’unico modo per affrontarle al meglio è, frase fatta ma verissima, pensare ad un match alla volta. Pertanto ora testa e cuore sulla partita di dopodomani (fischio d’inizio e diretta Raisport a partire dalle ore 18:00), un vero e proprio spareggio per l’accesso alla semifinale scudetto.

La sconfitta di ieri a Trento in Champions brucia, ma dobbiamo metterla subito da parte perché domenica dobbiamo affrontare un match cruciale contro Milano”, dice il centrale Fabio Ricci. “È una gara secca, dobbiamo recuperare in fretta e scendere in campo determinati ed aggressivi dal primo pallone. Vogliamo la semifinale e non abbiamo alternative, dobbiamo vincere”.

Perugia durante tutto l’arco della stagione è inciampata, alcune volte caduta anche pesantemente, ma sempre la squadra ha saputo far tesoro ed insegnamento della sconfitta ed ha saputo rialzarsi più forte di prima con sacrificio e spirito di gruppo. Questo è il momento di dimostrarlo ancora una volta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*