PERUGIA VOLLEY, A1/M, MERCOLEDI’ ARRIVA PIACENZA

Petric

petric ancora alla sir

(umbriajournal.com) PERUGIA ­– È un lunedì di serrato lavoro per la Sir Safety Banca di Mantignana Perugia. Il prossimo turno di campionato già incombe ed i Block Devils stanno quindi sistemando gli ultimi accorgimenti in vista di mercoledì sera quando, al PalaEvangelisti a partire dalle ore 20:30, affronteranno i vice campioni d’Italia della Copra Elior Piacenza, match valido per la quinta giornata di serie A1, anticipato al 13 novembre, come le altre gare in programma, per permettere alla nazionale italiana di volare in Giappone per partecipare alla Grand Champions Cup.

La vittoria di sabato pomeriggio a Verona ha ridato entusiasmo e morale al gruppo di Kovac che attende Papi e compagni per verificare a che punto è il proprio processo di crescita e per testarsi contro una delle migliori formazioni del torneo. Davanti al proprio pubblico, i ragazzi cercheranno di sciorinare una buona prestazione e di conquistare più punti possibili buoni per migliorare ulteriormente una già buona classifica (Perugia occupa attualmente la quarta piazza con 6 punti).

Lo staff tecnico bianconero è al lavoro per preparare tatticamente un confronto che, nei quattro precedenti dello scorso anno (due in regular season e due nei playoff), ha sempre visto imporsi Piacenza.

Con il dubbio di Simone Buti (che è rientrato in gruppo, ma che resta ancora in forse per mercoledì), tutti a disposizione i Block Devils, pronti ad una gara difficile e decisi a proseguire nella striscia positiva intrapresa a Verona.

A presentare il confronto di dopodomani ci pensa Carmine “Watson” Fontana, vice allenatore di Perugia:

“Mercoledì sera giochiamo contro una squadra costruita per vincere e che ha tanta qualità in tutti i ruoli, cosa che ha dimostrato già l’anno scorso. Una squadra che ha nel gioco con i centrali, nel servizio  e nella grande fisicità a muro delle doti per fare male a tutti e che, con l’eventuale innesto di Kaliberda, potrebbe dare in mano a De Cecco una ricezione precisa con la quale il regista argentino diventa spesso imprevedibile. Siamo memori delle difficoltà avute a Macerata dove non siamo stati all’altezza delle qualità dell’avversario e questa volta, contro un team di altissimo livello, sono certo che avremo le motivazioni a mille davanti al nostro pubblico per lottare su ogni palla, per non mollare mai e per dimostrare il piacere di confrontarci contro compagini del genere sapendo che abbiamo delle armi per contrastarli. La vittoria di Verona ci ha ridato morale. Stiamo lavorando in allenamento per sistemare le nostre difficoltà e ci presenteremo in campo carichi al punto giusto e con la positività che deriva dal fatto di aver comunque vinto tre partite su quattro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*