Perugia, CONI, presentazione “Uniti nello Sport per vincere nella vita”

CONIPERUGIA, 10 aprile – E’ stata presentata nella sede del CONI regionale la 5° edizione del Progetto “Uniti nello Sport per vincere nella vita”. Il Progetto, da sempre, si propone di favorire l’integrazione dei disabili nel mondo della scuola, attraverso il coinvolgimento morale e materiale dell’intera popolazione scolastica.

L’edizione del 2014, che vede impegnate con modalità diverse, ma in una sorta di fronte unico, il Comitato Italiano Paralimpico, il CONI Regionale, L’Inail, la Provincia di Perugia e l’Ufficio Scolastico Regionale, nonché i Comuni interessati, si terrà in due diverse giornate ed in due diverse località.

Sabato 12 aprile, sarà infatti Passignano sul Trasimeno a partire, dalle ore 9.30, in piazza Acton, ospitando le fasi dei vari sport paralimpici.

Martedì 6 maggio sarà, invece, Trevi, con la sua piazza Giuseppe Mazzini, sempre alle ore 9.30, al centro di una manifestazione che la Giunta provinciale ha definito parte fondamentale di formazione di quella cultura del rispetto di cui si sente grande necessità in una società disgregata e dai forti impulsi razzistici.

Una cultura del rispetto che proprio a scuola va alimentata come ricordato dalla Consigliera provinciale presente e da Caterina Piernera, dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale, affinché, sin da adolescenti, possiamo essere consapevoli di essere, tutti, in qualche modo, portatori di fragilità.

Da parte sua il Presidente del Comitato Paralimpico Umbro, Francesco Emanuele, ha, poi, illustrato il programma dell’evento, ricordando come l’abbattimento delle barriere materiali e culturali vadano di pari passo, come del resto puntualizzato dall’assessore allo sport del comune di Passignano, Eugenio Rondini, che ha dettagliato gli interventi tecnici, fatti dal proprio comune per abbattere le barriere architettoniche.

Infine, Il presidente del CONI regionale, Domenico Ignozza, ha messo l’accento sul valore di un progetto come quello presentato che fa conoscere l’importanza delle attività di sport integrato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*