Pallone d’oro 2014, vince Luca Urbanelli del Foligno

Luca Urbanelli Foto Settonce
Luca Urbanelli Foto Settonce
Luca Urbanelli Foto Settonce

PERUGIA – E’ Luca Urbanelli, attaccante del Foligno, a vincere la sesta edizione del Pallone d’Oro del calcio umbro, la manifestazione promossa dal Giornale dell’Umbria ed Infopress che si è tenuta ieri sera al Centro congressi Quattrotorri di Corciano.

Al secondo posto si è classificato Tiziano Pinazza del Villabiagio e al terzo Mattia Sisani della Vis Torgiano. Lo hanno scelto le società di serie D, Eccellenza e Promozione e i giornalisti presenti all’evento, riducendo a tre l’iniziale rosa di 16 giocatori usciti dalle preferenze dei capitani e dei tecnici di ogni squadra (oltre ai tre suddetti: Biscarini, Cardarelli, Gorini e Tomassini per la D; Antonini, Marinelli e Vergaini per l’Eccellenza e i 6 di Promozione: Passeri, Rossi, Sacco, Manni, Tomassoni e Sciaboletta).

Il Pallone d’Oro del Web votato dal pubblico della rete è andato a Tiziano Pinazza del Villabiagio, davanti a Mattia Sacco della Trasimeno e Matteo Manni del Massa Martana. Premiati anche i 4 migliori tecnici: Nofri (Foligno), Grilli (Villabiagio), Farsi (Ventinella), Montecchiani (Massa Martana).

Passerella di ospiti importanti al Centro congressi Quattrotorri, in diretta su Umbria Tv e Radio Onda Libera e la presenza di Sky Sport. Si sono alternati sul palco ospiti illustri. A partire dall’ex stella della Fiorentina e campione del mondo ’82 Giancarlo Antognoni, nato a Marsciano, all’ex numero sei della Roma Aldair e l’ex grifone Fabio Bazzani con la moglie Alessia Merz, oltre a Marco Negri, che ha presentato la sua autobiografia. Premio nella sezione Ds a Sean Sogliano, ds del Verona, ritriato dal suo collaboratore, ex grifone Fabio Gatti.

Menzioni speciali per Daniele Rugani, il difensore dell’Empoli nel mirino dei club di A, premio Stefano De Nigris al tecnico veronese Andrea Mandorlini. Per il Perugia promosso in B premi per il tecnico Andrea Camplone, il ds Roberto Goretti, per il presidente Massimiliano Santopadre e per Marco Moscati come miglior grifone; per la ternana a Mirco Antenucci e al tecnico Tesser; per il Gubbio premio “Daniele Tealdi” a Marcello Falzerano, per il Castel Rigone premio a Dario Tranchitella.

Premio Stefano Piorico per i migliori giovani a Luca Crocetti (Juniores Nazionali, Gualdo Casacastalda), Alfredo Cobani (Juniores A1, Nocera), Yuri Beers (Allievi A1, Sansepolcro), Camillo Tavernelli (Giovanissimi, Sansepolcro), Scarpa d’oro: Allievi Mattia Vicaroni (Perugia), Giovanissimi (Rlind Nivokazi (Montemalbe Ellera). Infine, premio fair play ad Alex Raccichini del Cannara. Premio alla selezione dell’Ussi Umbria per il terzo posto al campionato nazionale di calcio dei giornalisti. Premio Angelo Marinangeli per i giornalisti a Luca Marchetti di Sky.

Come sempre, è stata ottima l’organizzazione della manifestazione che ha radunato centinaia di persone.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*