NON RIESCE L’IMPRESA ALL’UNDER 15. INVECE L’UNDER 13, TRE PER TRE, VOLA ALLE FINALI NAZIONALI!

Torneo Nazionale Under 15 Maschile SIR Safety Perugia(UJ.com3.0) PERUGIA – Non riesce all’under 15 della Sir Safety Perugia l’impresa nella fase interregionale di Chieti. I giovanotti della coppia tecnica Taba-Giannini, dopo aver vinto il titolo regionale, si sono presentati in Abruzzo alla ricerca del pass per le finali nazionali di categoria che si terranno a Catania dal 30 maggio al 2 giugno. A contendere l’ambito obiettivo ai bianconeri i molisani della Pallavolo Termoli ed i padroni di casa della Teate Volley Chieti.

Nel match di questa mattina contro la Pallavolo Termoli i giovani bianconeri entrano in campo inizialmente un po’ contratti, anche per l’importanza della posta in palio. Il primo set vede così le due compagini a braccetto in pratica fino in fondo con i Block Devils che sbagliano qualche pallone di troppo e che faticano un po’ ad assimilare il nuovo assetto tattico senza l’infortunato Guerrini. La prima frazione si chiude 25-22 per la Sir Safety Perugia e lì in pratica finisce anche l’incontro. Stirpe e compagni infatti sciolgono la tensione e cominciano a giocare la loro pallavolo concreta e fluida, azzerando in pratica il numero degli errori diretti. Un doppio 25-10 chiude la sfida con i campioni del Molise e porta al confronto decisivo con i padroni di casa del Volley Teate Chieti, vincenti pure loro con Termoli nella partita disputata sabato pomeriggio.

La sfida contro i favoriti abruzzesi non lascia scampo ai ragazzi in bianconero. Nel primo set parte forte la compagine umbra con un positivo Stirpe e con tutta la squadra molto ben messa in campo e concentrata. I Block Devils arrivano fino al 21-19 e sembrano poter condurre in porto il parziale. A quel punto però prende la scena il protagonista poi dell’intera gara, l’attaccante abruzzese De Silvestri, che piazza un break di 0-6 rovesciando la situazione e dando la frazione ai suoi (21-25). I bianconeri accusano il colpo e partono subito sotto nel secondo set. Chieti accumula un vantaggio importante che poi, nonostante la reazione della Sir, mantiene fino in fondo (17-25). Il terzo e ultimo parziale vede sempre De Silvestri fare il bello e cattivo tempo in attacco. I piccoli Block Devils non ne hanno più, gli abruzzesi non sbagliano più nulla e chiudono agevolmente 25-8 conquistando la qualificazione alle finali nazionali.

Resta per i giovani bianconeri una due giorni molto importante come esperienza e livello di gioco, come spiega uno dei due tecnici Marco Taba:
“Abbiamo incontrato un avversario di altissimo livello. Nel primo set i ragazzi hanno interpretato benissimo la partita, poi è uscito il loro attaccante principe De Silvestri e c’è stato poco da fare anche perche Chieti si è dimostrata più abituata rispetto a noi a giocare gare di questo livello. Ci rimane un pizzico di rammarico per non aver potuto giocarcela con la formazione al completo, vista l’assenza di Guerrini, ma resta per i nostri giovani un’esperienza importante per la loro crescita pallavolistica”.

SIR SAFETY PERUGIA: Baldassarri S., Baldassarri A., Stirpe, Guerrini, Migno, Malvizi, Ancora, Ciotti, Bigini. All.: Giannini-Taba

L’UNDER 13, CATEGORIA TRE CONTRO TRE, ALLE FINALI NAZiONALI!

Vola alle finali nazionali la formazione under 13, categoria tre contro tre, della Sir Safety Perugia. Nell’ultima giornata della fase finale del campionato regionale, svoltasi questa mattina al palasport di San Sisto, i piccolissimi Block Devils hanno confermato il secondo posto nella classifica finale, vincendo 3-0 sia con lo Spoleto Accademy Volley che con il Volley Giovanile Bastia e perdendo 1-2 con la Gherardi Svi Città di Castello che conquista così il titolo di campione regionale.
Vanno dunque ai tifernati ed i Block Devils i due posti utili per difendere i colori dell’Umbria alle finali nazionali di categoria in programma dal 21 al 23 giugno che si disputeranno proprio nel cuore verde d’Italia. Cambia infatti la sede designata: non più Roma, ma Assisi per una tre giorno davvero da non perdere!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*