LE MAGLIE DEL PERUGIA CALCIO DONATE AL COMUNE

consegna_maglie_perugia_comune_1di Andrea Sonaglia (UJ.com 3.0) PERUGIA – Un’iniziativa targata Comune di Perugia e Perugia Calcio, volta a valorizzare le associazioni no-profit del territorio e ad arricchire le loro manifestazioni. L’ente sarà custode di una divisa ufficiale della squadra di calcio biancorossa e la consegnerà a titolo di prestito a coloro che ne faranno espressamente richiesta e la utilizzeranno per organizzare eventi calcistici con finalità benefiche e sociali. Il connubio tra sport e politica è nato dietro le numerose richieste delle associazioni di volontariato perugine, che sempre di più tengono a legare i loro eventi con i simboli della Perugia calcistica. “Dobbiamo promuovere e sostenere tutto quello che sta facendo l’associazionismo sociale – ha detto l’assessore Liberati ripercorrendo i passi che hanno portato a questo accordo. L’Amministrazione comunale vuole stringere i rapporti con il Perugia Calcio ma anche con quel mondo che si trova tutti i giorni a stretto contatto con le persone in difficoltà, siano essi disabili o parenti dei bambini ricoverati in oncologia pediatrica. L’iniziativa di oggi rappresenta lo strumento per valorizzare queste relazioni”. L’Assessore Liberati ha ricevuto la divisa da gioco direttamente dal Direttore Generale del Perugia, Mauro Lucarini, nella cerimonia di consegna che si è svolta presso la Sala della Vaccara del Comune di Perugia.  “E’ un piccolo gesto – ha dichiarato il Dg biancorosso – con il quale vogliamo dimostrare la nostra vicinanza alla città di Perugia e alle associazioni. Ne seguiranno altri, perché la squadra di calcio e i suoi simboli sono un patrimonio dei tifosi”. All’evento ha preso parte anche il presidente di Avanti tutta!!!, Leonardo Cenci, sua la proposta all’assessore Liberati di poter indossare le maglie del Perugia in occasione dell’iniziativa “Dai un calcio al cancro”. Presenti anche il presidente dell’Avis, Fabrizio Rasimelli, determinato per il raggiungimento dell’obiettivo di 6.000 donazioni di sangue da parte di cittadini perugini entro il 2013 e Michela Lupi della coop. sociale Borgo Rete, coordinatrice ed animatrice del progetto europeo Educo, che coinvolge educatori ed istruttori dei settori giovanili di società sportive provinciali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*