La Sir fa sempre notizia Travica guarisce dal Covid

 
Chiama o scrivi in redazione


Post vittoria VIbo per Sir Safety, parlano i protagonisti

La Sir fa sempre notizia Travica guarisce dal Covid

Sir, il regista Travica guarisce dal Covid e corre in trasferta a Milano

© Protetto da Copyright DMCA

di Alessandra Valentini
La Sir fa sempre notizia e i tifosi hanno sempre infiammato i social a forza di commenti e sostegni per la squadra del loro cuore, tanto più adesso che i contatti sono proibiti, le partite sono a porte chiuse e per il mese di stop dagli allenamenti e partite a causa del contagio di quasi tutti i giocatori.

Commenti ricorrenti negli ultimi giorni sono di gioia per la guarigione dei ragazzi, per il rientro in campo di tutti e di Capitan Atanasijevic, per la vittoria contro il Milano di mercoledì scorso e per Dragan Travica, il regista della nuova stagione che con il sorriso e il suo modo di fare unito al tecnicismo e alle capacità in campo ha saputo ben presto conquistare tutti i tifosi.

La Sir questo anno dimostra proprio di essere una squadra con i fiocchi e Dragan insieme ai nuovi arrivi non ha fatto eccezione e si è inserito così bene da far sembrare di essere qui da tempo.
Dragan è il giocatore che dopo un mese senza allenamenti, alla notizia ormai quasi inattesa del tampone negativo è corso a Milano dalla sua squadra, senza alcuna certezza di poter giocare ma per essere vicino alla squadra fino alla chiamata dell’allenatore Vital Heynen in campo. Nessuno si aspettava di vederlo giocare ed è stata una bellissima sorpresa oltre alla prestazione che gli è valsa uno “chapeau” addirittura dal Capitano Aleksandar Atanasijevic.

Lo abbiamo incontrato dopo gli allenamenti e ci ha parlato dell’ultimo periodo segnato dal Covid, dell’isolamento forzato e dell’impossibilità di allenarsi che ha reso difficile la ripresa delle attività sportive che la Sir sta dando prova di cominciare pian piano a superare. C’è ancora forma fisica da recuperare e l’avere delle partite da giocare una dietro all’altra a distanza di pochi giorni sicuramente sarà una dura prova.

Tanti i commenti fatti sulle recenti partite, sulla forma fisica, ma un grande pensiero è per il classico “settimo uomo in campo” della Sir: i tifosi, che già dimostrano di amare tantissimo Dragan e che lui non vede l’ora di incontrare da vicino per avere il rapporto con il caloroso pubblico del Palabarton conosciuto e invidiato da tutti i giocatori avversari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*