LA NUOVA SCOMMESSA DELL’AMERINA SI CHIAMA LISTANTE

listante_nicolòdi Andrea Sonaglia (UJ.com 3.0) TERNI – Giovani talenti crescono ed iniziano a far parlare di se. A Terni si dice un gran bene di Nicolò Listante, portiere classe 1995, nelle ultime settimane finito in prestito all’Amerina, dopo un’estate in cui è stato vicinissimo ad approdare al Todi. Una trattativa che non è andata in porto anche per le resistenze fatte dell’Olimpia Thyrus,  società che ne detiene il cartellino e che è ancora pronta a scommettere su di lui. “Ho deciso di cambiare – ammette lo stesso Listante – perché quest’anno voglio misurarmi in una prima squadra. Nella scelta ha inciso anche la mancata possibilità di continuare ad allenarmi con Fabrizio Bonifazi, un tecnico che mi ha colpito per la sua grande preparazione e per lo spessore umano. Ad Amelia è come se stessi ricominciando da capo: il mondo dei grandi è diverso rispetto alle giovanili, ma qui ho avuto la possibilità di anticipare di un anno il mio percorso”. Listante in Coppa Italia contro l’AM 98 è rimasto ai box, ma in vista della prima giornata di campionato contro il Bevagna farà di tutto pur di conquistarsi una maglia da titolare. “Queste sono scelte che dovrà fare mister Ribichini. In Coppa ho accusato un affaticamento muscolare e d’accordo con lo staff ho deciso di non rischiare. Adesso sto meglio e spero di poter dare il mio contributo. Con l’altro portiere Santarsiero c’è grande rispetto e una sana rivalità”.  Cresciuto con il mito di Buffon e accortosi strada facendo anche di un certo Neuer, Listante ad oggi può definirsi un portiere moderno. “Buffon e Neuer penso siano due riferimenti per qualsiasi portiere. Io cerco di dare il meglio in ogni allenamento, senza stare a scimmiottare certi campioni. Sono Nicolò Listante: uno che ha voluto sin da piccolo interpretare questo ruolo e che ha imparato ad apprezzarlo cercando di parare i tiri di papà durante i momenti di svago. Le mie caratteristiche? Per il momento mi sento più sicuro tra i pali. Sulle uscite devo ancora lavorare”. E chissà che proprio ad Amelia il giovane talento ternano non riesca a compiere il definitivo salto di qualità e a trovare il trampolino di lancio per una rigogliosa carriera da numero uno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*