Impiantistica sportiva; Paparelli: ”Finanziati interventi per 900 mila euro”

Canoni idrici, 200 mila euro per manutenzione e adeguamento impianti sportivi

E’ stata pubblicata oggi, 21 gennaio, nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria (n.3) la graduatoria dei soggetti ammessi a finanziamento con il bando sull’impiantistica sportiva 2014. “Delle quaranta domande presentate dagli enti locali – ha detto l’assessore regionale allo sport, Fabio Paparelli – sono stati finanziati 14 progetti, per un contributo complessivo di 900 mila euro.

Gli interventi ammessi a cofinanziamento – ha spiegato l’assessore – riguardano lavori di manutenzione straordinaria e messa a norma di impianti sportivi di proprietà di Comuni e Province, e, in particolare, opere edilizie per l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’adeguamento degli impianti ai fini dell’agibilità e della sicurezza, oltre alla manutenzione straordinaria. Si tratta di un intervento importante, atteso da anni, che contribuisce a dare una prima risposta concreta alle amministrazioni locali, a partire da quelle provinciali per la messa in sicurezza delle palestre scolastiche. I restanti 26 progetti presentati – ha concluso l’assessore – saranno finanziati successivamente, seguendo lo scorrimento della graduatoria in base alle disponibilità dei prossimi esercizi finanziari”.

In particolare sono stati ammessi a finanziamento: il Comune di Assisi (Centro nazionale pugilato di S. Maria degli Angeli: manutenzione straordinaria, risanamento conservativo e adeguamento funzionale e abbattimento delle barriere architettoniche); il Comune di Magione (Palazzetto dello sport, in Via della Libertà: manutenzione straordinaria con interventi di efficientamento energetico, messa a norma e abbattimento delle barriere architettoniche); il Comune di Norcia (Complesso sportivo – tennis coperto e campo di bocce del capoluogo: adeguamento a normativa e rifunzionalizzazione); il Comune di Monteleone di Spoleto (Campo di calcio in Località Parco della Croce: ristrutturazione, completamento, adeguamento e abbattimento delle barriere architettoniche); la Provincia di Perugia: Palestre scolastiche (Istituto Alberghiero “Cavallotti” di Città di Castello, ITIS di Foligno, ITC “Capitini” di Perugia, Liceo Scientifico di Città della Pieve, ITG di Perugia, Liceo Scientifico “G: Galilei” di Perugia): manutenzione straordinaria, adeguamento ai fini della sicurezza e prevenzione antincendio, abbattimento delle barriere architettoniche); la Provincia di Terni (Complesso sportivo di Viale Trieste “R. Perona”: abbattimento delle barriere architettoniche, messa a norma ai fini della sicurezza e manutenzione straordinaria).

Finanziati anche il Comune di Massa Martana (Complesso sportivo in Via Rolando Lanari: manutenzione straordinaria, messa a norma ai fini dell’agibilità e della sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche); il Comune di Terni (Palatennistavolo in Via Italo Ferri: rifacimento della pavimentazione in gomma della palestra e una sostituzione delle uscite di sicurezza); il Comune di Montecastrilli (Complesso sportivo in Via della Resistenza: adeguamento funzionale, ristrutturazione, messa a norma e abbattimento delle barriere architettoniche); il Comune di Fossato di Vico (Impianto polifunzionale in Località Capo d’Acqua: abbattimento barriere architettoniche e messa a norma ai fini dell’agibilità e della sicurezza); il Comune di Alviano (Campo di calcio di Alviano Scalo: adeguamento, abbattimento delle barriere architettoniche e messa a norma I stralcio); il Comune di Deruta (Palestra scolastica in Via Ugo La Malfa: adeguamento alle norme di sicurezza e di prevenzione incendi e all’abbattimento delle barriere architettoniche I stralcio); il Comune di Gualdo Tadino (Complesso sportivo “Nello Saltutti” in Località Cartiere: manutenzione straordinaria, messa in sicurezza dei campi da tennis e calcio a 5 e superamento delle barriere architettoniche); il Comune di San Gemini (Complesso sportivo San Lorenzo: manutenzione straordinaria, adeguamento normativo ai fini dell’agibilità e della sicurezza ed abbattimento delle barriere architettoniche).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*