GRIFO VOLLEY, B2/M, UN’ALTRA SETTIMANA DI LAVORO

Stemma A.S.D. Grifo Volley Perugia(umbriajournal.com) PERUGIA – Un’altra settimana di intenso lavoro in palestra sta per concludersi per i ragazzi della Grifo Volley Perugia e, a 24 ore dal fischio d’inizio per la quinta di campionato, l’adrenalina comincia a farsi sentire in casa biancorossa. Sabato 16 novembre, infatti, i ragazzi di coach De Paolis affronteranno la compagine del Volley Club Orte, diretta da mister Giampaolo Di Marco. L’atmosfera in casa ortana in questo momento non è delle più serene, in quanto domenica scorsa il coach Di Marco ha rassegnato le sue dimissioni, per poi ritirarle il giorno successivo. Tale avvenimento non ha potuto che aumentare il clima di tensione e nervosismo già molto pressante a causa delle due sconfitte subite dai ragazzi nelle ultime due gare disputate. Per cercare di comprendere più a fondo lo spirito che aleggia tra le fila avversarie e con quali obiettivi i viterbesi sono pronti a scendere in campo contro i grifoni, abbiamo intervistato Mattia Madonna, palleggiatore classe 1981, da oltre 7 anni capitano e regista nelle file del Volley Club Orte. “Nella scorsa stagione, dopo diversi anni, siamo tornati a disputare un campionato di B1. Eravamo ben consapevoli della difficoltà della categoria, ma abbiamo lottato duramente per arrivare a testa alta alla fine della stagione. Nonostante la retrocessione e il ripescaggio in B1, la società ha scelto di fare comunque un campionato di serie B2, limitando i costi eccessivi di una categoria nazionale come la B1. Posso dire che siamo una squadra di grande esperienza e molto competitiva, ma soprattutto abbiamo una grande voglia di riscattarci dopo un ultimo periodo piuttosto nebuloso.” A guardare con attenzione il roster ortano effettivamente nomi e numeri ci sono tutti: il sestetto base, oltre a Madonna in cabina di regia, vede schierato sulla sua diagonale l’opposto Gregorio Pietro Guzzago classe 1977, 202 cm di altezza. Guzzago è un atleta che ha già fatto parte dell’organico di Orte in campionati precedenti; e la stagione scorsa ha vinto il campionato di B2 con Civita Castellana; nel suo palmares anche la vittoria del campionato di serie B1 con il Rende (Cosenza). Di sicuro la punta di diamante, a cui vengono affidati tanti palloni importanti. Al centro Azem Burin classe 1988, giocatore dalle grandi doti atletiche soprattutto nel salto, il quale ha disputato l’ultimo campionato sempre in B2 con Montorio.Per l’altro posto da centrale ballottaggio fra Alessandro Ricci, classe 1992 e Maurizio Gori, classe 1977 anche lui con alle spalle molti campionati di serie B1 e B2. Gli schiacciatori di posto quattro invece saranno: Daniele Di Muzio classe 1981 giocatori tanto forte nei fondamentali di attacco e muro quanto in difesa e ricezione. Sicuramente un ottimo punto di riferimento per le alzate di Madonna. Mattia infatti ci tiene a precisare che l’assenza di Daniele per problemi di salute, nella partita contro Chieti, si è fatta sentire molto, soprattutto per la stabilità e l’ordine che sa imprimere in campo. Il suo alter ego sarà invece Michele Nulli Pero, classe 1981. Come Di Muzio e Madonna ha sempre giocato ad Orte negli ultimi campionati ma vecchia conoscenza del volley regionale avendo militato in serie B1 con le compagini di Todi, Marsciano e Città di Castello. Non si prospetta dunque una “passeggiata di salute” quella che dovranno affrontare capitan Mastroianni e compagni. Sicuramente rinfrancati dalle vittorie ottenute nelle ultime due giornate di campionato i nostri Grifoni dovranno sicuramente scendere in campo concentrati e molto determinati, poiché avranno di fronte avversari esperti ed abili in tutti i fondamentali di gioco. A tale proposito abbiamo chiesto a Madonna un breve commento sulla partita che vedremo sabato a San Marco.”Non è stata una settimana facile questa, in palestra c’era un’atmosfera un pò tesa, dovuta anche a due sconfitte consecutive con squadre sicuramente alla nostra portata che ci hanno lasciato tanto amaro in bocca. Arriviamo pertanto in Umbria con un percorso esattamente inverso rispetto alla Grifo Volley Perugia, avendo avuto la meglio nelle prime due partite di campionato e soffrendo la sconfitta nelle ultime due, perciò ora c’è tanta voglia di riscatto. Ci sono nomi importanti nelle file dei perugini: Belli, Servettini e Fuganti sono degli ottimi giocatori che conosco bene, ma noi scendiamo in campo con il solo obiettivo di approfittare di questo scontro diretto, dato che abbiamo gli stessi punti in classifica. Stavolta siamo davvero carichi e che vinca il migliore!” Proprio cosi, aspettiamo le ore 18.30 di sabato 16 novembre al palasport di San Marco per vedere chi avrà la meglio in questo scontro che si prospetta veramente acceso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*