CALCIO, GUBBIO-BARLETTA, L’ARBITRO ROVINA TUTTA LA GARA…

longobardidi gubbiofans.it
(umbriajournal.com) GUBBIO – Gubbio contro Barletta, una partita falsata da un arbitro veramente scadente. Mister Bucchi schiera il 4-3-3 con Malaccari che rientra a centrocampo e Cocuzza confermato in attacco. Il tecnico degli ospiti Orlandi opta per uno schieramento piuttosto accorto, il 5-3-2. Al 6′ si infortuna subito Giallombardo: subentra Laezza che si porta a destra e così Bartolucci viene dirottato a sinistra in difesa. La prima azione al 7′ con un tiro da fuori area di Cane e la palla termina alta. All’ 11′ su corner di Cocuzza in area, sponda di Longobardi, Tartaglia schiaccia di testa a rete: la palla va di poco a lato. Al 13′ arbitro show: espelle due calciatori del Gubbio nel giro di 30 secondi.

Cartellino rosso diretto per Moroni per un presunto fallo a braccio alzato su Branzani. E le immagini televisive dimostreranno che è una espulsione totalmente inventata. Ma subito dopo l’arbitro Lacagnina di Caltanissetta sventola il cartellino rosso sotto il viso di Longobardi per proteste. Il Gubbio così si ritrova in nove uomini in uno colpo solo. Incredibile! Però si scatena il nervosismo in maniera immediata. Tutta la panchina rossoblù si riversa in campo e l’arbitro tiene a stento le vibranti proteste degli eugubini. Infatti viene allontanato dal campo anche il vice allenatore Savini: è il terzo espulso nel giro di due minuti (al 15′). In superiorità numerica prende coraggio il Barletta: al 22′ tiro da fuori area di Mantovani, con la palla che sfiora la traversa.

Al 23′ Picci di testa incorna di poco a lato. Al 27′ Caccavallo va via in contropiede, salva in extremis Maccarone in calcio d’angolo. Al 31′ ancora l’arbitro è protagonista: allontana il direttore generale Pannacci dai bordi del campo, su segnalazione del guardalinee. Al 32′ ci prova dal limite Legras: la palla sfila rasoterra di poco a lato. Al 39′ ancora arbitro show: una manata in faccia di Romeo su Cocuzza che cade rovinosamente a terra, però la giacchetta nera non ammonisce neanche il difensore barlettano. Sul finire del tempo (45′) Branzani con un tiro da fuori area impegna in maniera pericolosa Pisseri che si salva in angolo. Altro show della terna arbitrale: il guardalinee si inventa pure un angolo per il Barletta al 48′ del primo tempo. Cose mai viste! Prima di entrare negli spogliatoi il direttore sportivo Giammarioli discute animatamente con l’arbitro.

Ripresa. Al 50′ un tiro dal limite di Legras impegna a terra Pisseri. Al 55′ grande mischia in area eugubina: su tiro ravvicinato di Picci, salva con il corpo Ferrari. Al 59′ gran tiro di sinistro dal limite del neoentrato Falconieri, con la palla che sfiora di poco la traversa. Al 67′ ancora Falconieri che penetra in area e calcia di destro: sfera che finisce sull’esterno della rete. Al 68′ esce Branzani tra i vibranti fischi del pubblico perchè ha causato l’espulsione di Moroni. Al minuto 88 Barletta in vantaggio: dopo un’azione convulsa in area eugubina, segna di testa da pochi passi Picci. L’arbitro però si diverte ancora con il Gubbio perchè Laezza viene espulso per un fallo su Cicerelli, ma il calciatore rossoblù ha colpito in pieno la palla (95′). Quarto espulso per il Gubbio della giornata, ma il calciatore resta in campo. Errore tecnico dell’arbitro?

Tabellino: Gubbio – Barletta (0-1):
Gubbio (4-3-3): Pisseri; Bartolucci (6′ Laezza), Tartaglia, Ferrari, Giallombardo; Malaccari, Boisfer (88′ Baccolo), Moroni; Caccavallo (57′ Falconieri), Longobardi, Cocuzza. (A disp.: Cacchioli, Semeraro, Domini, Damiano). All. Bucchi.
Barletta (5-3-2): Liverani; Cane, Romeo (46′ Zigon), Maccarone, Di Bella, Pippa; Branzani (68′ Ilari), Legras, Mantovani (85′ Prutsch); Picci, Cicerelli. (A disp.: Vaccarecci, Ferreira, Cascione, Mastroberti). All. Orlandi.
Rete: 88′ Picci (B).
Arbitro: Lacagnina di Caltanissetta (Pignone di Empoli e Berti di Prato). Espulsi: 13′ Moroni (G), 13′ Longobardi (G), 15′ vice allenatore Savini (G), 95′ Laezza (G). Ammoniti: Laezza, Cocuzza e Bartolucci (G); Romeo e Mantovani (B). Spettatori: 1443 circa (1104 abbonati; di cui 20 da Barletta).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*