ALTOTEVERE, VOLLEY A1/M, L’AFFLUENZA AL PALAKEMON

Altotevere
Altotevere
Altotevere

(umbriajournal.com) CITTA’ DI CASTELLO – Dopo la partita contro la Calzedonia Verona c’è un altro aspetto da sottolineare per l’Altotevere Città di Castello che è quello dell’affluenza al Pala Kemon: nelle prime due gare della stagione in casa sono state presenti almeno 3000 persone con una media quindi di 1500 che, per una realtà come la nostra, è un ottimo dato, considerato anche il fatto che nello scorso week end festivo c’erano tantissime manifestazioni in Altotevere. Il direttore sportivo dell’Altotevere Città di Castello, Valdemaro Gustinelli, parte da considerazioni tecniche per poi arrivare proprio all’argomento pubblico:”Mi preme sottolineare, visto l’entusiasmo che si era generato dopo la vittoria contro Piacenza e dopo aver verificato a Molfetta e Verona che una squadra giovane come la nostra può giocarsela in A1 contro molte avversarie, e ricordare il presupposto di partenza sia della neonata società che del progetto tecnico. Questo deve essere un campionato che ci deve insegnare ad affrontare la A1 per poi pensare alla prossima stagione con un organico e struttura societaria maggiormente competitivi. E’ vero che in queste ultime due partite si sono evidenziate delle difficoltà, che comunque conoscevamo, esempio in ricezione ma è altrettanto vero che questo è l’obiettivo tecnico che ci siamo prefissati per la stagione, cioè un miglioramento perché abbiamo la convinzione che  la squadra può progredire.
Ho notato inoltre che contro Verona la squadra è stata mentalmente in partita per alcuni tratti e basta e questo è un rammarico. Non dobbiamo dimenticare l’obiettivo, perciò è necessario rimanere tranquilli e sereni e lavorare per migliorare.
Una nota a parte la dedico al discorso del pubblico perché è chiaro che è un pubblico “nuovo” che si deve adattare a una mutata realtà ma mi piace specificare che è piacevole giocare con calore ed affetto intorno ma che le vittorie vanno raggiunte in campo e che è compito della squadra trascinare il pubblico, come è successo con Piacenza e nella rimonta del terzo set di sabato scorso”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*