Leonardo Cenci, il ricordo della Pro Ponte per il suo “Etrusco d’Oro”

Leonardo Cenci, il ricordo della Pro Ponte per il suo "Etrusco d'Oro"

Leonardo Cenci, il ricordo della Pro Ponte per il suo “Etrusco d’Oro”

Anche la Pro Ponte partecipa la dolore della famiglia Cenci, di Avanti Tutta e della città per la scomparsa di Leonardo cui l’associazione, presieduta da Antonello Palmerini, aveva assegnato l’”Etrusco d’Oro”, riconoscimento riservato a personalità umbre o residenti e attive in Umbria per la loro attività nei campi in cui operano. La scelta caduta su Leonardo rese possibile una serata indimenticabile per i messaggi, che il premiato riuscì a trasmettere a tutto il pubblico, numerosissimo, intervenuto.

Anche in quella occasione era accompagnato amorevolmente da Mauro Casciari, dai suoi genitori, dai suoi amici. Una serata dedicata a lui, alla sua benemerita associazione cui parteciparono le istituzioni, la cultura, lo sport della città. Ovviamente Leonardo volle essere etrusco fino in fondo indossando il prezioso e prestigioso abito del “Lucumone”, il capo della città al tempo degli Etruschi. Furono molte le persone che vollero farsi ritrarre con lui vestito da Leonardo e vestito da etrusco.

E fu sempre lui a consegnare i quadri dell’asta benefica organizzata per elevare il ricavato della serata da donare alla sua “Avanti Tutta”. Leonardo resterà nel cuore di tutti i ponteggiani, nel cuore dei consiglieri e degli oltre 3.600 soci della Pro Ponte oltre che ad “illuminare” con il suo nome e con la sua figura l’albo dell’”Etrusco d’Oro” accanto a nomi come il Cardinale Bassetti, Filippo Timi, Enrico Vaime, Serse Cosmi, Tullio Del Sette, Franco Chianelli, Brunangelo Falini, Brunello Cucinelli, Franco Venanti.

Commenta per primo

Rispondi