DIABETE, IN PIAZZA A SPOLETO CONTROLLI, PREVENZIONE E INFORMAZIONE

Un momento della giornata dedicata al diabete a Spoleto
Un momento della giornata dedicata al diabete a Spoleto
Un momento della giornata dedicata al diabete a Spoleto

(umbriajournal.com) – by Avi News SPOLETO – Anche Spoleto ha celebrato la “Giornata mondiale del diabete” con un’iniziativa organizzata dall’Asdi, l’Associazione spoletina per il diabete, sabato 9 e domenica 10 novembre. Per due giorni, al centro di piazza Garibaldi, è stato allestito uno stand informativo gestito dai volontari dell’associazione, dove i numerosi cittadini che vi si sono avvicinati incuriositi hanno potuto eseguire gratuitamente esami della glicemia, misurazione della pressione, avere incontri individuali con personale medico specializzato della Fondazione Giulio Loreti onlus e del Centro medico spoletino: un diabetologo, un dietista, uno psicologo e un andrologo. È stato inoltre possibile ricevere tutte le informazioni in merito alla malattia, alle cure, alla possibilità di prevenzione e, degustare una speciale pasta con germe di soia “Aliveris” prodotta dall’azienda umbra “Filiberto Bianconi”. “Il diabete – ha spiegato Francesco Salpiani, presidente dell’Asdi – è una malattia in costante crescita. A Spoleto ne sono affette circa 3.300 persone e circa mille neanche lo sanno. La nostra iniziativa nasce con lo scopo di fare informazione e ricevere adesioni, ma anche per dare un esempio concreto di come la malattia si possa combattere. Sappiamo che il diabete è provocato essenzialmente da una cattiva alimentazione e da una vita sedentaria, per cui abbiamo anche voluto far conoscere e assaggiare ai cittadini un prodotto alimentare di uso comune come la pasta che però, in questo caso, grazie alle sue caratteristiche e in base alla nostra esperienza, permette di non far salire la glicemia”. “Partecipiamo a questa due giorni – ha commentato Agnese Bordoni, responsabile del progetto ‘Aliveris’ –, su invito del presidente Salpiani, con questo nostro prodotto unico al mondo. Abbiamo creato ‘Aliveris’, una pasta di semola di grano duro con germe di soia, su basi e presupposti scientifici molto seri. Studi su questo prodotto sono stati effettuati da un team di ricercatori italo americani, all’Università degli Studi di Perugia, su persone con ipercolesterolemia, ritardato svuotamento gastrico e con diabete tipo 2 e i risultati sono stati estremamente positivi”. A dimostrarlo, la pubblicazione delle ricerche effettuate su alcuni riviste mediche e scientifiche internazionali che si occupano della malattia, tra le quali, nel numero di novembre 2013, anche “Diabetes Care”, rivista tra le più autorevoli in materia. È proprio tra le sue pagine che si può leggere come, in uno studio pilota con 10 pazienti, la pasta al germe di soia contenente isoflavoni migliori la gastroparesi nei pazienti affetti da diabete tipo 2, senza alterare la glicemia e le concentrazioni di insulina nel sangue. “Siamo l’ultimo pastificio industriale rimasto in Umbria – ha affermato Giulio Bianconi, titolare dell’azienda ‘Filiberto Bianconi’ – e ci fa molto piacere essere vicini al territorio in cui operiamo, anche aderendo a iniziative come questa, portate avanti dal mondo dell’associazionismo”.

 

Nicola Torrini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*