Vittoria Garibaldi, per Vincenzo Bianconi, tema famiglia non va strumentalizzato

Vittoria Garibaldi, per Vincenzo Bianconi, tema famiglia non va strumentalizzato

Vittoria Garibaldi, per Vincenzo Bianconi, tema famiglia non va strumentalizzato

Ci sono temi che non possono essere oggetto di scontro elettorale ma che piuttosto rispondono al buon senso e alla coscienza di ciascuno di noi. Il sostegno alle famiglie, è un tema caro alla nostra coalizione, che passa in particolare dal riordino e dal potenziamento delle diverse misure a sostegno della natalità e dei servizi per l’infanzia che possano facilitare anche la piena realizzazione della donna, sia come madre che come lavoratrice”.

A chiare lettere, con estrema determinazione, Vittoria Garibaldi espone il suo punto di vista dopo il Family Day svoltosi a Perugia, organizzato da alcune associazioni e sottoscritto dai tre massimi esponenti nazionali del centrodestra, che ha suscitato non poche polemiche. La candidata alle elezioni regionali del 27 ottobre prossimo per la lista ‘Bianconi per l’Umbria’, a sostegno del candidato presidente Vincenzo Bianconi, espone tutto il suo disappunto per una “chiara operazione elettorale, quando invece un argomento così delicato e fondamentale per la vita di noi stessi, andrebbe trattato con un dibattito sereno e scevro da ogni significato prettamente strumentale”.

Vittoria Garibaldi parla quindi “da donna e da mamma, perché la famiglia non può essere utilizzata come pretesto per mirare ad accaparrarsi consensi ma deve rimanere costantemente al centro dei pensieri di chi sarà chiamato a rappresentare le volontà dei cittadini. Con rispetto e senza ipocrisia, invece di utilizzare concetti chiave per puntare a dividere ed alimentare tensioni, parliamo di famiglia come cardine della nostra stessa vita quotidiana e proponiamo vie da seguire che possano portare a dei risultati concreti. Per il bene di tutti”.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
25 × 18 =