ROMA, BONINO: “IL VERO NEMICO DEI DIRITTI CIVILI E’ L’INDIFFERENZA”

Logo Associazione
Logo Associazione
Logo Associazione

(umbriajournal.com) ROMA – “Il nemico più difficile da affrontare non è tanto l’opinione pubblica, ne’ il contesto internazionale, non è nemmeno più un certo potere religioso vaticano ma l’indifferenza, che l’Italia vive a causa di una censura feroce,che preclude ogni possibilità di dibattito sui temi dei diritti civili, della nascita, della vita, della famiglia, della morte. “Per censurare tali temi vengono censurati i radicali”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Emma Bonino, durante il convegno dell’Associazione Luca Coscioni ad Orvieto. “Il convegno dell”associazione Luca Coscioni – ha affermato la Bonino- è l’unica sede che in questi giorni permette di discutere dei diritti civili per il nostro Paese. Se ne discute non per esaltare la propria dialettica, ma per ottenere concretamente obbiettivi che in altri Paesi europei sono già stati raggiunti da anni o decenni: delle normative che vadano incontro a temi quali fecondazione assistita, testamento biologico, ricerca con le cellule staminali ed infine eutanasia”.

L’associazione Coscioni, continua la Bonino, ha definito ed individuato delle priorità, che si aggiungono alle urgenze radicali e referendarie sulla legalizzazione dello Stato e della giustizia, prima tra tutte la proposta di legge di iniziativa popolare sull’eutanasia, oltre alla difesa della ricerca scientifica, dalle staminali alla sperimentazione animale”. La Bonino ha quindi invitato l’Associazione Coscioni a proseguire imperterrita, “tenendo sempre bene a mente che il nemico più subdolo è l’indifferenza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*