Redditi degli assessori a Perugia, tre superano i centomila euro

Ufficio stampa comune, Palazzo dei Priori deve pagare contributi INPGI

Redditi degli assessori a Perugia, tre superano i centomila euro. Maria Teresa Severini, Michele Fioroni e Cristina Bertinelli sono i tre assessori della giunta del comune di Perugia a superare i centomila euro di reddito. L’assessore Severini nel «730» del 2017 ha dichiarato al Fisco 175.468 euro, circa tremila in meno rispetto al 2015 (nel suo patrimonio si confermano la proprietà al 50% di tre terreni a Perugia e uno a Torgiano e tre a Cortina d’Ampezzo).

Fioroni 159.697 euro (contro 163mila) dell’anno precedente. Fioroni ha un importante patrimonio immobiliare fatto di 30 appartamenti, 5 magazzini, quattro garage (al 50%), due uffici, tre aree urbane, tre terreni seminativi e un orto irriguo. Il terzo assessore che supera quota centomila è la Bertinelli, che sale di circa tremila euro rispetto al 2015 e passa a 134.698 euro al lordo delle imposte. Nel suo patrimonio ci sono tre terreni agricoli, tre appartamenti, due garage (di cui uno all’11,10%) e l’11% di altre due abitazioni. 

Il vicesindaco Urbano Barelli da 83mila passa a 75mila euro, quello del primo cittadino Andrea Romizi è di 65.594 euro, praticamente uguale allo scorso anno. Poi ci sono quelli che dichiarano al fisco meno di 50mila euro. Dramane Wagué (49.303 euro, in linea con il 2015), Emanuele Prisco (47.528 euro, nessuna variazione), Francresco Calabrese 46.336 euro contro i 42mila dell’anno prima, Cristiana Casaioli (44.433 contro 40mila del 2015) e Edi Cicchi, a 39.357 (mille in meno).

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
24 ⁄ 4 =