Pensioni sparite, anziani attenzione, nuovo allarme Inps

Pensioni sparite, anziani attenzione, nuovo allarme Inps

Pensioni sparite, anziani attenzione, nuovo allarme Inps Nuove truffe potrebbero sottrarre dati importanti e far perdere anche i propri denari. A lanciare l’allarme è proprio l’Inps che denuncia: Attenzione: truffe agli utenti da parte di falsi funzionari INPS. L’Istituto è venuto a conoscenza di diversi tentativi di truffa ai danni degli utenti: alcuni hanno preso la forma di false email aventi a oggetto rimborsi contributivi, altri di telefonate da parte di sedicenti funzionari INPS che comunicavano la restituzione all’utente di somme non dovute. In tutti i casi, il fine fraudolento è quello di ottenere dati bancari e personali.

Si ribadisce che l’INPS non acquisisce, né telefonicamente né via email ordinariale coordinate bancarie o altri dati che permettano di risalire a qualsivoglia informazione finanziaria relativa agli assistiti.

L’Istituto ha già segnalato tale fenomeno alle autorità competenti e invita i propri utenti a non dare seguito a nessuna richiesta che arrivi per email non certificata, per telefono o tramite il porta a porta. Vi ricordiamo che l’unico link per accedere alle informazioni, ai servizi e alle prestazioni dell’Istituto è: www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx. Qualsiasi link difforme da quello citato è da ritenersi non valido.

L’Inps avverte anche tutti anche i pensionati umbri, dando anche modo di correre ai ripari: «Qualora si siano già seguite le indicazioni di tali email, si suggerisce di cambiare nuovamente il proprio Pin sul portale dell’Istituto di previdenza”.

Commenta per primo

Rispondi