Nel 2019 importanti interventi per Pian D’Assisno, strada della Contessa e Perugia

Nel 2019 importanti interventi per Pian D'Assisno, strada della Contessa e Perugia
Foto Andrea Smacchi (Consigliere Regionale)

Nel 2019 importanti interventi per Pian D’Assisno, strada della Contessa e Perugia

“L’audizione in Commissione del capo dipartimento territoriale di ANAS, ingegner Celia, ha chiarito tutta una serie di dubbi e incertezze in merito alla viabilità del territorio dell’alto Chiascio; nel mese di marzo riprenderanno i lavori sulla Pian d’Assino e buone notizie arrivano anche per la strada Contessa e per la Perugia-Ancona. Spetta ora alle istituzioni monitorare con attenzione il rispetto dei tempi, nella consapevolezza che nei prossimi mesi sarà necessario impegnarsi al massimo per trovare le risorse necessarie per il completamento della Pian d’Assino tratto bivio Pietralunga-Montecorona, progetto che risulta inserito nel piano quinquennale di ANAS ma non ancora finanziato”: lo afferma il consigliere regionale del Partito democratico Andrea Smacchi.

“Per quanto riguarda la statale 219 Pian d’Assino – spiega Smacchi – dopo un anno di stop, nel mese di marzo riprenderanno i lavori per il completamento del tratto Mocaiana- bivio Pietralunga; il Ministero ha infatti concluso l’istruttoria per la procedura di assoggettabilità a VIA. Aggiornamenti anche per quanto riguarda la messa in sicurezza del tratto della variante alla Pian D’Assino Padule – Branca”.

“L’Ing Celia – prosegue Smacchi – ha confermato che entro l’anno verranno installati, i Tutor, il cosiddetto sorpassometro e alcuni pannelli luminosi per segnalare la pericolosità e i limiti di velocità, strumenti questi considerati deterrenti essenziali per contrastare comportamenti di guida pericolosi che sono alla base dei numerosi incidenti anche mortali avvenuti su quel tratto di strada. Inoltre nella zona tra Torre dei Calzolari e Branca, dove vi è una riserva di caccia e quindi un concentramento di animali selvatici tra i quali cinghiali e caprioli, è prevista l’installazione di pannelli a basso impatto volti ad impedirne l’attraversamento”.

“Da questo punto di vista mi ritengo parzialmente soddisfatto delle dichiarazioni di Celìa – continua – in quanto i carichi di flussi veicolari che dopo l’apertura del tratto umbro della Perugia-Ancona insistono su quella strada a due corsie, evidenziano sempre di più la necessità di interventi strutturali specifici come la predisposizione immediata di piazzole di sosta per la fermata di autoveicoli in difficoltà e nel medio periodo, un progetto che preveda il raddoppio delle corsie.

Su questi argomenti, particolarmente sentiti dalla cittadinanza, nelle prossime settimane mi farò promotore insieme alle Associazioni del territorio di una raccolta firme”. “Buone notizie – aggiunge Smacchi – anche per quanto riguarda la statale 452 della Contessa che sarà interessata nei prossimi mesi da interventi di rifacimento di lunghi tratti del manto stradale, da interventi finalizzati al ripristino del calcestruzzo e delle armature in acciaio del viadotto, nonché da interventi di impermeabilizzazione della galleria. Per quanto riguarda poi il raddoppio dei viadotti e delle gallerie nel tratto ancora a 2 corsie della Perugia-Ancona tra Casacastalda e Valfabbrica è convocato per giovedì 31 gennaio il Cda di Anas con all’ordine del giorno l’approvazione del progetto esecutivo già finanziato per 134 milioni di euro. Subito dopo verrà bandita la gara di appalto con inizio lavori previsti per il 2020”.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
3 + 5 =