Mattone in Umbria prezzi, vendita in calo, ripartono solo canoni locazione

Mattone in Umbria prezzi, vendita in calo, ripartono solo canoni locazione
Diagram of growth in real estate prices

Mattone in Umbria prezzi, vendita in calo, ripartono solo canoni locazione

Stenta a riparte il mercato immobiliare dell’Umbria, che registra valori negativi nel comparto delle compravendite. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it (www.immobiliare.it) sul terzo trimestre 2019, i prezzi richiesti da chi vende casa si sono attestati a 1.187 euro al metro quadro, dopo un calo dell’1,5%. Segnali positivi invece dalle locazioni, con un incremento dei canoni dell’1,2% nel trimestre in esame che porta a 6,56 euro/mq la richiesta media dei locatori.

Il calo dei prezzi nelle compravendite ha coinvolto anche i due capoluoghi di provincia. A Perugia, negli ultimi tre mesi, è stata registrata una flessione di 1,8 punti percentuali che ha portato il prezzo al metro quadro richiesto da chi vende casa a 1.170 euro. Un centinaio di euro in meno (1.034 euro/mq) vengono invece richiesti a Terni, dove i costi sono scesi dell’1,4% rispetto a giugno. Più evidenti le oscillazioni negative nel confronto annuale, con Terni che perde quasi 5 punti (-4,9%), mentre Perugia si ferma a -2,4%.

Differente la situazione sul fronte locazioni che, al contrario delle compravendite, fanno registrare qualche lieve segno di ripresa. Perugia si conferma la città più cara dell’Umbria su entrambi i fronti: per le case in affitto nel capoluogo vengono richiesti in media 7,04 euro/mq. Qui alla fine del terzo trimestre l’aumento dei canoni è stato minimo (+0,5%). In risalita anche i prezzi d’affitto a Terni dove, secondo l’ultima rilevazione, la richiesta media dei locatori dopo un incremento dell’1,4% si assesta sui 6 euro/mq.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
38 ⁄ 19 =