Giunta Tesei, vertice nei prossimi giorni, FdI avrà il suo esterno, ma non sarà Michele Fioroni

Giunta Tesei, vertice nei prossimi giorni, FdI avrà il suo esterno, ma non sarà Michele Fioroni

Il vertice tra la governatrice umbra, Donatella Tesei, e i tre segretari regionali dei partiti di maggioranza di centrodestra Virginio Caparvi (Lega), Franco Zaffini (Fratelli d’Italia) e Catia Polidori (Forza Italia) è fissato per domani o al max lunedì. I quattro si confronteranno per cercare di trovare la quadra sulla composizione della Giunta regionale. Indicazioni più certe arriveranno dopo il tavolo di coalizione.

Forza Italia proporrà un assessore esterno, anche Fratelli d’Italia farà la stessa cosa ma non sarà Michele Fioroni. Il partito di Berlusconi vuole mantenere il proprio consigliere, Roberto Morroni e in Giunta entra la prima dei non eletti, Laura Pernazza, sindaco di Amelia. Questo consentirebbe agli azzurri di avere quindi un suo uomo in Giunta e un altro in Consiglio e Commissioni.

Fratelli d’Italia invece il suo rappresentante negli organi consiliari lo avrà a cominciare da Marco Squarta (indicato come presidente dell’Assemblea legislativa) e poi con Eleonora Pace, che entrerà anche nelle commissioni. In Giunta anche per FdI andrà un esterno iscritto al partito.

Le quotazioni di Michele Fioroni, dopo le parole di Giorgia Meloni, hanno perso ulteriore terreno. Nella lista dei papabili ci sarebbero Michela Sciurpa, Elena Proietti e (più probabile) Moreno Fortini.

Con un assessore FdI, uno di Forza Italia e Paola Agabiti nella lista della presidente, la Lega dovrebbe accontentarsi di due posti in giunta. Ma c’è ancora l’interrogativo tra due o tre. Se fossero tre (come auspica Caparvi) a sacrificarsi potrebbe essere Paola Agabiti, che non vuole dimettersi da consigliere anche se dovesse entrare nell’Esecutivo. Se invece – come auspica Tesei – i leghisti dovessero essere due, potrebbe riprendere quota la candidatura di Francesco Vignaroli, secondo dei non eletti nella Lista della presidente.

Oppure Marco Squarta di Fratelli d’Italia in giunta e Valerio Mancini presidente dell’Assemblea legislativa. Il carroccio si ritroverebbe due assessori, Luca Coletto (Sanità) e uno tra Daniele
Carissimi ed Enrico Melasecche. Da questa ipotesi resterebbe fuori Paola Fioroni che potrebbe avere una presidenza di commissione.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
17 − 4 =