Psichiatria, incontro tra esperti e associazioni di pazienti

StethoscopePASSIGNANO SUL TRASIMENO – E’ programmato per venerdì 9 Maggio,  presso la Sala Consiliare del Comune di Passignano,  un incontro tra esperti di Psichiatria,  ed Associazioni di pazienti. Gli organizzatori tratteranno il tema della gestione del paziente psichiatrico complicato, all’interno di una organizzazione che prevede la presenza di più aziende sanitarie nel percorso riabilitativo assistenziale.

“Di salute mentale , ci si occupa e si  aprono dibattiti e polemiche,  solo in occasione di gravi eventi di cronaca nera  –dice il Dottor Gianfranco  Salierno , responsabile del Centro di Psichiatria del Trasimeno-, quando invece  della l problematica , in crescita esponenziale,  occorre mettere a punto modelli organizzativi di cura e riabilitazione, per fronteggiare l’emergenza, strettamente legata anche alla grave crisi economica del Paese. La Malattia mentale-aggiunge il Dottor Salierno- non risparmia nessuna fascia di età e nessun ceto sociale”.Al dibattito interverranno il Presidente della Società Italiana di Psichiatria Claudio Mencacci, il Direttore del Dipartimento di salute  mentale interaziendale della Asl di Siena Prof  Andrea Fagiolini e il Dottor Andrea Giovannoni responsabile della psichiatria del  territorio senese. Delle Associazioni , saranno presenti il Presidente della “S. Costanzo”, Quinto Marchetti ,  e Carlo Biccini  della Cooperativa Asad .

“La malattia psichiatrica  vanta  autentici maestri nella  storia del nostro territorio , e noi operatori  abbiamo l’obbligo di  mantenere alto il livello assistenziale dei pazienti anche grazie ad  una sinergia tra Ospedale e territorio –anticipa il Prof Roberto Quartesan, responsabile della Unità di degenza psichiatrica –SPDC  del S .Maria della Misericordia. I dati che proporremo all’attenzione generale degli esperti e dei rappresentanti delle Istituzioni , dicono che  i ricoveri sono in aumento e che le dimissioni dei pazienti vanno  concordate con le unità psichiatriche territoriali  per evitare ricadute e i conseguenti  ricoveri ripetuti”.

All’incontro hanno assicurato  la presenza ed un contributo al dibattito alla tavola rotonda, conclusiva al convegno, il Direttore Generale della Sanità regionale Emilio Duca , il Rettore della Università degli Studi di Perugia Franco Moriconi, ed il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia Walter Orlandi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*