Covid, infettivologo Bassetti, su vaccino Pfizer polemiche strumentali

In Umbria attese 25 mila dosi di vaccino con secondo invio 

Covid, infettivologo Bassetti, su vaccino Pfizer polemiche strumentali

“Non si può giudicare se un vaccino è buono o meno sulla base del fatto che l’amministratore delegato dell’azienda vende le azioni, mi sembra una pura speculazione. Aspettiamo di vedere dei dati, ma Pfizer è una grande azienda non credo che si metta ad annunciare dei dati agli investitori se poi il giorno dopo sono diversi”. Così l’infettivologo Matteo Bassetti difende il vaccino anti-Covid di Pfizer/BionTech, la cui efficacia – annunciata al 90% – ha fatto gioire il mondo, dagli attacchi che nelle ore successive si sono scatenati sulla trasparenza dei dati e sul fatto che l’amministratore delegato del gruppo, Albert Bourla, e la vicepresidente esecutiva, Sally Susman, abbiano venduto pacchetti di azioni il giorno stresso dell’annuncio.

“Attenzione quindi a voler sempre fare polemiche strumentali – aggiunge Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e componente della task force Covid-19 della Liguria, sentito dall’Adnkronos Salute – Cerchiamo di prendere anche il buono da certe notizie”.

(Frm/Adnkronos Salute)

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*