Perugia, Quaresima, Scuola diocesana “G. Frescobaldi” concerti di musica sacra

Auditorium Marianum
Auditorium Marianum
Auditorium Marianum

(umbriajournal.com) PERUGIA – «La Scuola diocesana di musica sacra “G. Frescobaldi” in Perugia presenta nel tempo forte di Quaresima concerti di musica sacra, le “Elevazioni spirituali di Quaresima” che, nell’attuale forma iniziata nel 1991, raggiungono la XXIV edizione. Le formazioni coinvolte sono impegnate in composizioni finalizzate a potenziare, mediante l’arte musicale, sentimenti di fede e di amore alla Passione del Signore, stimolando la partecipazione al fascino unico della liturgia della Settimana Santa».

Ad annunciarlo-spiegarlo è mons. Francesco Spingola, direttore della Scuola diocesana “Frescobaldi”, nell’evidenziare che si tratta di «coinvolgenti meditazioni spirituali sostenute dalla musica, la cui «partecipazione è gratuita e desiderata» L’iniziativa delle elevazioni spirituali è in calendario il 6 e l’11 aprile.

Domenica, alle ore 17, presso la sede dell’’Auditorium Marianum in Perugia (corso Cavour 184), con il Quartetto d’archi “Frescobaldi” formato da Fabio Imbergamo e Daniela Rossi, violino; Lycia Di Domenico, viola, Luca Ricci, violoncello – verranno eseguite le Sette Parole di Gesù in croce di F. J. Haydn nella versione da camera preparata dallo stesso autore. La prof.ssa Antonella Ubaldi curerà la lettura di testi di fratel Ephraim, fondatore della Comunità delle Beatitudini. I Madrigalisti di Perugia, diretti da Mauro Chiocci, eseguiranno brani di Monteverdi, Bucchi, Poulenc e U. Sisak.

Venerdì 11 aprile, alle ore 21, sempre all’’Auditorium Marianum, il Coro Polifonico S. Faustino (dir. Daniele Lupo), la Schola Cantorum S. Maria di Colle (dir. Giuliana Milletti), il Coro Polifonico S. Maria Assunta di Corciano (dir. Antonietta Battistoni), la Corale S. Biagio della Valle (dir. Silvia Cibotti), eseguiranno la musica polifonica di Palestrina, Vittoria, Nenna, J. S. Mayr, G. Corsi, Bettinelli, Frisina. Feliciano Prosperi interverrà all’organo con brani di Haendel e di J, S. Bach.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*