Orsolini, bonus casa, 50% di sconto su pavimenti, bagni, porte e finestre

 
Chiama o scrivi in redazione


Orsolini, bonus casa, 50% di sconto su pavimenti, bagni, porte e finestre

Orsolini 140 anni al servizio dei clienti per creare la casa dei propri sogni.

Attualmente il gruppo conta ben 28 punti vendita, 22 nel Lazio, di cui sei a Roma, due in Abruzzo, uno in Toscana e 3 in Umbria: Marsciano, Trevi e Terni.

Fino al 30 aprile, in tutte le sue sedi, è attiva una super offerta: il 50% di sconto immediato su pavimenti, rivestimenti, sanitari, rubinetti, porte e finestre, grazie agli incentivi fiscali previsti dal Bonus casa.

Su qualsiasi prodotto scelto il metà-prezzo, senza dover attendere 10 anni per recuperare le detrazioni fiscali.

L’offerta è riservata ai clienti privati che ristrutturano un immobile, pratica ed adempimenti burocratici sono inclusi nel prezzo.

Per accedere all’offerta è sufficiente prenotare un appuntamento in uno degli showroom Orsolini dell’Umbria tramite il sito www.orsolini.it o tramite il link diretto www.orsolini.it/landing/bonus-casa-50/

 

Quali prodotti e materiali possono beneficiare dello sconto in fattura del 50%?

Pavimenti, rivestimenti, sanitari, docce, rubinetteria, miscelatori, porte e finestre.

 

Quali prodotti non beneficiano dello sconto in fattura del 50%?

Lo sconto in fattura non è applicabile su arredamento, cucine, materiali per esterno (esempio pavimentazioni per giardino o piscina).

Per questi il cliente potrà usufruire delle altre detrazioni come:

il “Bonus mobili” per l’arredamento

il “Bonus verde” per i giardini

Per le porte da interno, il bonus è applicabile esclusivamente se l’acquisto è collegato a lavori di manutenzione straordinaria o ristrutturazione, non è ammesso l’acquisto di porte per la sola sostituzione.

Per gli infissi è possibile accedere alla detrazione anche senza ristrutturazione.

 

Cosa sono Cila e Scia?

La Cila (Comunicazione di inizio lavori asseverata) è utilizzata per gli interventi nei quali non occorrono Scia o permesso di costruire oltre che per i lavori non inerenti ad attività di edilizia libera (piccoli lavori).

La Cila deve essere presentata al comune per la realizzazione di:

-manutenzione straordinaria che non causi la modifica strutturale dell’immobile;

-ristrutturazione lieve che non influisca sulle parti strutturali dell’immobile.

La Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) deve essere presentata per la realizzazione di:

-manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo che interessano le parti strutturali dell’edificio;

-ristrutturazione edilizia “semplice” (non assoggettata al regime di cui all’art.10, comma 1, lettera c: Tue).

Vi aspettiamo:

– Marsciano (PG) Vocabolo Torre Sapienza   tel. 075 874051

– Trevi (PG) Via della Torre 10                         tel. 0742 670670

– Terni Via Vanzetti, 16                                   tel. 0744 30891



Redazionale a cura dell’azienda

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*