Salvaguardia scuole montane, ok dal Governo

Giampiero-Giulietti-(UJ.com3.0) ROMA – L’on. Giampiero Giulietti ha ottenuto dal Ministero dell’Istruzione la disponibilità a collaborare con il Parlamento nell’esame di proposte di legge finalizzate a salvaguardare le istituzioni scolastiche nei piccoli comuni ed in particolare nei comuni montani.

Facendo seguito all’appello lanciato da Anci U mbria, il deputato del Pd aveva infatti presentato un’interpellanza con la quale sollecitava il Governo a mettere in atto tutte le misure necessarie per favorire il mantenimento delle scuole nei comuni più marginali, attraverso una normativa specifica che garantisca una dotazione organica adeguata e abbassi il numero minimo di alunni per classe, a tutela di un’istruzione capillare, uniforme e di qualità.

“Salvaguardare le scuole dei piccoli comuni – ha affermato l’on. Giulietti -significa garantire il diritto universale allo studio e al contempo scongiurare l’isolamento dei piccoli comuni, specie quelli montani, che vedono nella scuola l’unico elemento che tiene vive le comunità marginali”.

Nella sua risposta, il sottosegretario all’Istruzione Toccafondi ha condiviso le osservazioni formulate dall’on. Giulietti, confermando la disponibilità del Ministero a collaborare con il Parlamento al fine di sostenere e valorizzare il servizio scolastico nei piccoli centri montani ed ha ricordato il progetto «Aree interne», avviato dal Ministero per la coesione territoriale e al quale partecipa anche il MIUR, finalizzato al rilancio economico e sociale delle cosiddette aree interne del Paese, tra le quali rientrano anche i piccoli comuni montani, valorizzando in esse i servizi essenziali, soprattutto in materia di istruzione, salute e mobilità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*