NUOVO PRG, LA PROVINCIA HA INDETTO LA CONFERENZA ISTITUZIONALE A GIUGNO

Carta dei Caratteri (centro Castiglione)(umbriajournal.com by AKR) – CASTIGLIONE DEL LAGO – La Provincia di Perugia ha comunicato a tutti gli enti preposti, ivi compresi i comuni confinanti, la convocazione per il prossimo 11 giugno della prima riunione della Conferenza istituzionale tesa all’esame del nuovo piano regolatore di Castiglione del Lago. Si tratta di un adempimento essenziale per giungere in tempi celeri alla approvazione definitiva, di pertinenza del consiglio comunale, di questo nuovo strumento urbanistico, da tempo individuato dalla Regione Umbria quale piano “pilota”, frutto del primo accordo di copianificazione sottoscritto in Umbria con i competenti enti sovraordinati. «Trasparenza, partecipazione, attenzione al contenimento del consumo di suolo, disciplina e promozione degli istituti della compensazione e perequazione urbanistica, ricerca della piena convergenza dell’interesse privato con le necessità collettive – spiega l’assessore all’urbanistica Nicola Cittadini – sono i caratteri fondanti del complesso lavoro di questi anni sul nuovo PRG, che ha visto quale coordinatore scientifico il compianto prof. Gianluigi Nigro, tra gli urbanisti di maggior spicco in senso assoluto sul piano nazionale. Massima è poi l’attenzione che il piano regolatore castiglionese pone sulla disciplina virtuosa del paesaggio».

Del nuovo PRG castiglionese si parlerà in un incontro che si terrà il prossimo 29 maggio a Bevagna, promosso dalla Regione nell’ambito del forum regionale “Paesaggio – Geografia 2014”. Nell’occasione si esporranno alcuni esempi di “buone pratiche” in tema di pianificazione, progettazione e realizzazione di interventi nel paesaggio: tra i relatori l’ing. Stefano Torrini, coordinatore generale del nuovo PRG, illustrerà le modalità di trattazione adottate a Castiglione del Lago in tema di risorse naturalistico-ambientali, rete ecologica e, soprattutto, degli strumenti individuati per la fruizione e la riqualificazione paesaggistica del territorio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*