Perugia, portierato sociale, un nuovo passo verso la sicurezza

portieratoPERUGIA – A Perugia un nuovo modo di intendere la sicurezza con il portierato sociale. A Porta Pesa, da mercoledì, è attivo il primo portiere di quartiere che si occuperà del decoro pubblico, della vivibilità e della sicurezza del luogo, un ulteriore aiuto alla cittadinanza e ai commercianti della zona.

 

“Interventi come quello del portierato sociale, – spiega Wladimiro Boccali – voluti e stimolati dall’amministrazione, hanno l’obiettivo di riqualificare il territorio e recuperare gli spazi. Sono espressione della sinergia esistente tra la cittadinanza e il Comune che, con attività come queste, unisce associazioni, volontariato e si impegna nella ricerca di finanziamenti europei per rivalutare i quartieri”.

Fondamentale è stata anche la collaborazione,la convivialità e all’impegno dei residenti di Borgo Sant’Antonio, che si sono riboccati le maniche e hanno dato il loro contributo ad esempio nell’imbiancare. L’iniziativa rientra nel progetto comunitario “Share my European city (SME-city) finanziato all’interno del programma europeo sulla sicurezza ISEC “Prevention of and fight against crime 2007-2013 – Action grants 2011”, che vede il partenariato tra Comune di Perugia e Cooperativa Sociale Borgorete e che vede la stretta collaborazione con l’Associazione Rivivi Borgo Sant’Antonio, già molto attiva nel quartiere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*