Mismetti a Capodacqua, annuncia un assessore ai rapporti con frazioni e periferie

foto 4FOLIGNO – “Nella prossima Giunta comunale ci sarà un assessore con delega alle frazioni e alle periferie, una figura specifica che avrà il compito di curare direttamente e in maniera particolare i rapporti tra la città e i territori decentrati”. Lo ha annunciato Nando Mismetti, candidato a sindaco di Foligno per la coalizione di centrosinistra, incontrando stamattina i cittadini di Capodacqua.

“Una delle nostre priorità per il futuro – ha sottolineato Mismetti – è la volontà di ricucire il rapporto tra centro e periferie, garantendo maggiori servizi nelle frazioni e valorizzando le risorse culturali, sociali e ambientali presenti. Proprio per questo, se sarò rieletto sindaco, nominerò un assessore speciale, dedicato ai rapporti con i territori. Punteremo anche sulla promozione dell’agricoltura e dei prodotti tipici, valorizzeremo il ricco tessuto associativo presente nelle nostre frazioni e daremo incentivi a chi investe nei territori decentrati. Proprio dai paesi montani partirà il potenziamento delle reti informatiche, con fondi già previsti in bilancio. Per Capodaqua – ha detto ancora Mismetti – è in cantiere un nuovo circuito culturale legato al tema dell’acqua e alla torre dei Trinci, mentre l’ex scuola elementare diventerà la sede dell’associazione culturale dedicata a Luciano Fancelli, figura simbolo di questo paese e di tutta la città”.

All’incontro è intervenuto anche il consigliere regionale del Pd Luca Barberini, che ha spiegato come “con i fondi comunitari 2014-2020, l’Umbria avrà 900 milioni di euro a disposizione che Regione e Comuni potranno investire nei territori attraverso progetti specifici.

Stiamo già lavorando per realizzare a Capodacqua un percorso culturale e ambientale dedicato alla valorizzazione delle sorgenti e delle Rocche dei Trinci, utile ad agganciare un nuovo tipo di turismo tra arte, storia e natura e a creare nuove opportunità di sviluppo”. Barberini ha anche detto che “in questo momento difficile, è importante che le istituzioni lavorino in sinergia per intercettare risorse europee e dare risposte adeguate a cittadini e territori: in questi anni Comune di Foligno e Regione Umbria ha fatto molto in tal senso”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*