Mercato coperto Perugia, Carla Spagnoli: “Serve un vero rilancio!”

mercatoCOPERTOperugiada Carla Spagnoali
(umbriajournal.com) PERUGIA – In questi giorni di campagna elettorale il sindaco Boccali è tornato a parlare del Mercato coperto, che la sua amministrazione ha completamente abbandonato… Dopo aver sostenuto l’idea di un centro commerciale negli spazi della struttura adesso, in prossimità delle elezioni, Boccali afferma che il Mercato deve riscoprire la sua vocazione originaria! Tuttavia si parla sempre più dell’eventuale apertura di un negozio Eataly proprio negli spazi del Mercato coperto: lo stesso Oscar Farinetti, fondatore della famosa catena alimentare, ha già espresso il suo interesse per Perugia. Eataly è una catena alimentare in forte espansione che richiede grossi spazi e che vende prodotti di lusso a prezzi altissimi, accessibili solo per pochi e facoltosi clienti! La catena si caratterizza per la vendita di prodotti tradizionali

“Made in Italy”, ma nei suoi negozi sono stati trovati anche prodotti importati dalla Spagna, dal Portogallo e persino dal Marocco, alla faccia della produzione italiana! Oscar Farinetti, imprenditore vicino a Renzi, sta riuscendo ad aprire negozi in tutta Italia e anche a Perugia non dovrebbe trovare difficoltà visto che, come dice lui stesso, Boccali gli fa una “corte spietata”: peccato che, nello stesso tempo, marchi come Esselunga e Ikea, che non sono vicini alla sinistra, non riescono ancora a mettere piede a Perugia!

L’eventuale apertura di Eataly presso il Mercato coperto trasformerebbe di fatto la struttura in un centro commerciale e penalizzerebbe le piccole attività che da sempre tengono in vita il Mercato coperto: è questo il modo con cui Boccali vuole rilanciare la vocazione originaria del Mercato? Per carità, è un bene che degli imprenditori decidano di investire su Perugia, che da anni non riesce più ad attirare capitali, ma in un momento di crisi generale come questo è opportuno aprire un negozio di una catena alimentare di lusso nel Mercato coperto? È così che la sinistra pensa al bene di tutti i cittadini? Il Mercato coperto potrà rivivere solo rilanciando quei piccoli eventi volti a valorizzare i prodotti e l’artigianato locale e ascoltando i commercianti del posto che da tempo chiedono la manutenzione della struttura, senza essere presi in considerazione!

Carla Spagnoli

Presidente onorario del Movimento per Perugia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*