Mancini, Lega, semplificate procedure rimborsi per celiaci

Mancini, Lega, semplificate procedure rimborsi per celiaci
Foto di PixelAnarchy da Pixabay

Mancini, Lega, semplificate procedure rimborsi per celiaci

“Già da qualche settimana ho avviato un confronto con l’Assessore Regionale alla Sanità Luca Coletto in merito alle problematiche che mi sono state rappresentate da alcuni cittadini celiaci circa le difficoltà causate dalle procedure eccessivamente complesse per ottenere i rimborsi sui prodotti alimentari – esordisce il Capogruppo della Lega Umbria Valerio Mancini – sono soddisfatto che, in risposta alla mia interrogazione in Aula, l’Assessore Coletto abbia reso noto che il 5 giugno scorso la Giunta ha adottato una delibera volta alla risoluzione delle criticità che ho portato all’attenzione.
Entro il 1 agosto prossimo le USL dell’Umbria procederanno alla valutazione delle misure attuative necessarie per realizzare un aggiornamento della procedura informatica al fine di semplificare i percorsi autorizzativi ed erogativi sia agli assistiti affetti da celiachia che agli operatori del settore – fa sapere Mancini – ciò consentirà il rilascio agli assistiti affetti da celiachia dei buoni mensili in formato elettronico per la fornitura a carico del Sistema Sanitario Nazionale degli alimenti senza glutine spendibili nel mese di validità presso gli erogatori convenzionati.
Questa modalità permetterà agli assistiti di monitorare il proprio credito residuo mediante un applicativo, così da favorire l’utilizzo consapevole delle risorse in base alle effettive necessità. Ero certo che la Regione Umbria avrebbe messo in campo in tempi brevi soluzioni efficaci per evitare inutile burocrazia che creava difficoltà sia agli assistiti che ai gestori delle attività commerciali – sottolinea Mancini – ringrazio l’Assessore Coletto e la Presidente Tesei che ancora una volta hanno dato prova della sensibilità e concretezza della Lega adottando un provvedimento che semplificherà la vita di molte persone.
Ho anche approfittato per informare l’Aula che un decreto ministeriale del 1999 impedisce ai malati di celiachia di partecipare ai concorsi per le forze armate e che è stata già depositata una Proposta di Legge in Senato da parte di alcuni parlamentari della Lega per modificare questa normativa che risulta anacronistica e illogica, dato che le persone celiache non devono sottoporsi ad alcuna terapia farmacologica, ma solo adottare un comportamento alimentare specifico che in alcun modo può alterare le loro funzioni – conclude Mancini – pertanto presenterò a breve un ordine del giorno, che auspico venga approvato all’unanimità, affinché anche la Regione Umbria faccia la propria parte per consentire ai celiaci di accedere a concorsi pubblici per le forze armate”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*