Giustizia, Orlando: caos nelle sedi di Assisi, Città di Castello, Foligno, Gubbio e Todi

giustizia(umbriajournal) UMBRIA -“A seguito della soppressione – ha dichiarato Orlando – delle sedi di Assisi, Città di Castello, Foligno, Gubbio e Todi a partire dal 13 settembre non si sa quando la nostra macchina giudiziaria ripartirà”. Il perché è semplice. Una mancata organizzazione forse la risposta, e si sottolinea forse. Dovranno infatti essere trasferiti più di nove mila fascicoli nella nuova ed unica sede che ospiterà quelle soppresse in aggiunta a quella di Perugia. Sede individuata “in una zona industriale di Balanzano, composta in tutto da quattro vani. Ci chiediamo – afferma perplesso il presidente – quanto siano grandi questa stanze per poter ospitare tutti i documenti e fungere anche da aule di udienza”.
Si sarebbe anche astenuto l’Ordine degli avvocati di alzare un polverone e di essere comprensivo se solo, come ha spiegato il presidente, “Balanzano fosse stato già operativo a partire dal 13 settembre. Si sapeva sin dall’inizio che non sarebbero stati rispettati i tempi”. Basta prendere il protocollo nr. 4376/13 della Commissione per la manutenzione degli Uffici giudiziari e leggere “Il Presidente De Nunzio e tutti gli altri presenti prendono atto, quindi, che per il giorno 13 settembre 2013 tutti gli spostamenti programmati potrebbero essere non attuati”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*