Europee, risultati definitivi nazionali

pd (1)Il Pd di Matteo Renzi, con il 40,8%, batte il record di Veltroni del 2008, trionfa nelle cinque circoscrizioni e diventa il primo partito dell’area socialdemocratica europea. Praticamente doppiato il Movimento 5 stelle e superare la somma grillo – Forza Italia.
I grillini, al netto delle minacce e dell’arroganza delle ultime settimane, devono spiegare agli italiani come hanno fatto, in meno di un anno di opposizione a perdere quasi 5 punti in percentuale passando dal 25,5% al 21,2% e da 8 milioni e 689 mila voti a 5 milioni e 800 mila.
Gli italiani respingono dunque i populismi.
Lega Nord (6,16% con 1 milione e 680mila voti), Ncd-Udc (4,38% con 1 milione e 200mila voti) e Tsipras (4,03% con 1 milione e 100mila voti) superano la soglia del 4% che permette di portare parlamentari a Strasburgo.
Male gli altri: Fratelli d’Italia al 3,7%, e, soprattutto, a Scelta Europea che quasi sparisce (0,6%).

Nelle cinque circoscrizioni, il Pd è sempre al comando. Nel Nord Ovest arriva al 40,6% (M5S al 18,4% e Forza Italia al 16,2%). Nel Nord Est il partito di Renzi raggiunge il 43,5% con i grillini al 19% e Forza Italia al 12,9%. Nella circoscrizione del Centro, il Pd addirittura al 46,6%, l’M5S è al 21,8% e Forza Italia al 14,8%. Nella circoscrizione del Sud il Pd al 35%, l’M5S al 25% e Forza Italia al 22%. Nelle Isole il Pd raggiunge il 34,9%, M5s al27,3, FI al 20%.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*