Congresso Pd, i dem di Perugia lanciano Sauro Cristofani come segretario

Intervista senatore Pillon, Cristofani, su Fontivegge, ci sono enormi lacune

Congresso Pd, i dem di Perugia lanciano Sauro Cristofani come segretario

Il percorso congressuale dei dem del capoluogo, inaugurato lo scorso 10 gennaio e che terminerà entro la fine del mese, ha trovato sulla figura di Cristofani una larga convergenza. All’assemblea congressuale, prevista per il 30 gennaio, sarà lui l’unico candidato.


Fonte: Pd Umbria – Ufficio Stampa


“E’ l’approdo di un percorso di costruzione intorno al progetto di un Pd aperto e plurale – sottolinea il segretario uscente Paolo Polinori – che portiamo avanti, insieme alle segreterie regionale e provinciale, dalla scorsa estate. Con l’obiettivo di inaugurare una fase di costruzione che ci veda protagonisti del rilancio del Pd a Perugia. È un investimento che facciamo sul capitale di competenze, esperienze e sensibilità che i democratici esprimono a Perugia”. “Abbiamo accompagnato questo percorso – sottolineano il segretario regionale Tommaso Bori e la segretaria provinciale di Perugia Camilla Laureti – con responsabilità e con la consapevolezza che è compito primario di chi sta alla guida di una comunità come quella del Partito Democratico favorire l’incontro intorno alle idee e non lo scontro sulle persone. Il risultato è una larghissima convergenza, che non è unanimismo di facciata ma è volontà di superare schemi divisivi e rafforzare la comunità e il suo progetto, mettendola nelle condizioni di essere sempre più credibile e competitiva, di allargare il consenso intorno alle prospettive per la città”. “Sono consapevole della grande responsabilità che mi sono assunto accettando di candidarmi a mettermi alla testa di una nuova fase del Pd a Perugia – conclude Cristofani – e lavorerò nella direzione di una sempre maggiore attenzione ai grandi temi che investono il futuro della città e dei cittadini e di una spinta al ruolo dei democratici nell’immaginare un nuovo orizzonte di crescita e sviluppo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*