Giornata contro la violenza sulle donne, presentati tutti gli eventi in programma

Giornata contro la violenza sulle donne, presentati tutti gli eventi in programma

Giornata contro la violenza sulle donne, presentati tutti gli eventi in programma

Si è tenuta questa mattina, nella Sala dei Sindaci di Palazzo dei Priori, la conferenza stampa di presentazione delle iniziative per la giornata contro la violenza sulle donne.

Le iniziative, organizzate da diversi soggetti del territorio, non si limiteranno al solo 25 novembre,  ma saranno estese a tutto il mese di Novembre con una variegata offerta.

Aprendo l’incontro l’assessore Cicchi ha sottolineato l’importanza di fare rete, perché solo in questo modo è possibile garantire un sostegno adeguato ai cittadini grazie al contributo delle tante associazioni attive sul territorio.

L’assessore ha ricordato che dal 2012 ad oggi si è fatto molto dal punto di vista del contrasto alla violenza sulle donne, dando vita in Umbria a molti centri che garantiscono un sostegno importante a quei soggetti deboli, donne e bambini, che risultano fortemente penalizzati dalle situazioni di violenza. Questa attività nel tempo si è trasformata da progetto in servizio vero e proprio.

L’assessore Cicchi ha riferito che, in occasione della giornata contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, sono state proposte dalle molteplici associazioni tantissime iniziative a conferma del fatto che l’attenzione sul tema è molto alta. Proprio per consentire di svolgere adeguatamente tutti gli eventi si è deciso di “spalmarli” nell’intero mese di novembre.

Alla conferenza ha partecipato, tra gli altri, la Presidente di Libera…Mente Donna, Elena Bistocchi per evidenziare che il primo impegno dell’associazione è volto all’organizzazione di attività di prevenzione alla violenza sulle donne. L’obiettivo finale è di far crescere la rete dei centri, garantendo una presenza in ogni città, in modo da riservare alle donne un contatto diretto e, dunque, favorendo l’emersione dei casi. I dati offerti dalla presidente parlano da soli: 2500 sono state le donne accolte nei centri dal 2014 ad oggi. Le caratteristiche variano perché la trasversalità è massima dal punto di vista sociale, di età o di nazionalità delle persone oggetto di violenza.

La Presidente di AUSER Franca Gasparri ha ricordato come l’associazione da lei diretta dedichi la propria attività soprattutto al sostegno delle donne anziane. Qui, senza mezzi termini, può parlarsi di autentica emergenza, visto che, dalle statistiche, emerge che in Umbria una anziana su quattro è vittima di violenza, spesso ad opera dei sui stessi figli.

Ecco dunque che Auser si occupa di ricevere le segnalazioni per poi trasmetterle a chi gestisce i centri antiviolenza, ossia Liberamente donna.

Agli eventi del mese di novembre partecipano anche le scuole. Presenti oggi le presidi dell’istituto Ipsia Cavour, Marconi-Pascal e dell’Istituto comprensivo 12 di Ponte San Giovanni.

Al Cavour- Marconi-Pascal è in corso di svolgimento un progetto che prevede la realizzazione da parte degli studenti di una serie di pochette al cui interno verranno inseriti dei documenti utili (i numeri delle associazioni antiviolenza, copia di articoli della costituzione, ecc.); queste borsette verranno distribuite ai cittadini il 25 novembre nell’atrio di palazzo dei Priori.

L’istituto comprensivo 12, invece, sta collaborando con il centro socio-culturale primo maggio di Ponte San Giovanni (rappresentato questa mattina da Roberto Baldassarri) in vista dell’inaugurazione della panchina rossa nel parco Bellini, realizzando le decorazioni.

Altro appuntamento da non perdere, a cura dell’Associazione culturale sarda SHARADA, rappresentata oggi dalla presidente Nicoletta Menneas, si terrà il 30 novembre a Ramazzano. Sotto il titolo “io sono mia”, sono previsti una mostra fotografica la presentazione del video a cura delle associazioni promotrici, danze, letture, ed una tavola rotonda sul tema: “estirpiamo la violenza sulle donne con il seme dell’educazione e del rispetto”.

All’incontro di questa mattina hanno partecipato anche i rappresentanti dell’ordine dei commercialisti (Flavia Conti), che ha sottoscritto tempo fa un protocollo col Comune di Perugia proprio per il sostegno alle donne vittime di violenza “economica” e dell’associazione “fuori di Zucca” che ha proposto una collaborazione per ciò che concerne gli acquisti solidali.

Questo l’elenco degli eventi in programma:

14 novembre 2019 ore 17.30 Via Santini 4, Elce. Inaugurazione spazio rigenerato progetto “Ritorno al Futuro. Una Storia senza fine: luoghi, nonni e bambini.

21 novembre ore 10.00 incontro con le studentesse e gli studenti dell’istituto Cavour-Marconi-Pascal

22 novembre ore 10.00 inaugurazione panchina rossa a Ponte San Giovanni in Piazza Bellini

25 novembre ore 9.30 Università degli Studi di Perugia, dipartimento di Lettere sala delle adunanze, Tavola Rotonda sulla Violenza di Genere

25 novembre convegno organizzato dal Centro Pari Opportunità e dall’ordine degli Avvocati di Perugia: Presentazione della borsa di studio intitolata a Raffaella Presta

25 novembre attività di sensibilizzazione con le studentesse e gli studenti dell’istituto Cavour-Marconi- Pascal

28 novembre Via Santini presentazione corso autodifesa

30 novembre Ramazzano Mostra fotografica volti di donne a seguire cena con prodotti umbri e sardi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
17 − 2 =