Fase 2, cosa si potrà in fare in Umbria dal 25 maggio, ok spostamento regioni confinanti

 
Chiama o scrivi in redazione


Fase 2, cosa si potrà in fare in Umbria dal 25 maggio, ok spostamento regioni confinanti

La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha firmato l’Ordinanza del 22 maggio 2020, numero 28,  che prevede ulteriori misure  per la prevenzione e gestione dell’emergenza da Covid 19  finalizzate  all’ulteriore riavvio delle attività economiche e produttive attualmente sospese a decorrere dal 25/05/2020. L’ordinanza autorizza l’apertura delle imprese operative nei settori del commercio al dettaglio su aree pubbliche; esercizi ricettivi extalberghieri e all’aria aperta, delle residenze d’epoca.

Consente l’attività sportiva di base e motoria presso palestre, piscine centri e circoli sportivi pubblici  e privati ovvero presso altre strutture dove si svolgono attività per l’esercizio fisico. Consente inoltre l’apertura di musei, archivi e biblioteche e altri luoghi di cultura.

Per la gestione delle attività delle strutture ricettive si fa riferimento ad apposite linee Guida allegate al provvedimento. Dal 25 maggio possono inoltre  essere attivato o riattivati i tirocini extracurriculari  anche in presenza, oltre che con modalità a distanza.

Sempre a far data dal 25 maggio sono ammessi spostamenti al di fuori della Regione Umbria nei limiti del comune confinante da parte di coloro che abitano in Comuni collocati a confine tra Umbria e altre Regioni finalizzati alle visite a congiunti. Ciò è applicabile solo in presenza di analoga ordinanza da parte del presidente della Regione confinante.


Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [268.00 B]

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*