Telecomunicazioni, incontro in Regione con nuovo amministratore di Centracolm

retiPERUGIA – Il processo di riforma del settore ICT dell’Umbria e il ruolo che dovrà avere Centralcom, società pubblica che ha come missione principale la costruzione della rete pubblica di “banda larga”, e la nuova legge regionale sulle infrastrutture tecnologiche sono stati al centro di un incontro tra l’assessorato alle infrastrutture tecnologiche ed il nuovo amministratore di Centralcom Stefano Bigaroni.

Nel corso dell’incontro che si è svolto questa mattina, lunedì 12 maggio, è stata ribadita la centralità del ruolo pubblico nell’assicurare alla comunità regionale una rete adeguata di infrastrutture tecnologiche per le telecomunicazioni al fine di garantire a tutti gli umbri, cittadini, pubblica amministrazione sistema delle imprese il loro pieno accesso, si è proceduto ad una prima valutazione degli impegni prioritari su cui lavorare nei prossimi mesi e nelle prossime settimane.

Gli impegni da sostenere con particolare attenzione, saranno quelli dei lavori di posa della “banda larga” nella dorsale est dell’Umbria, che inizia da Umbertide per chiudersi ad Acquasparta, che sono stati avviati in questi giorni,; la rete cittadina di Perugia con la conclusione del primo stralcio e l’avvio del secondo; la firma della convenzione con il comune di Terni sulla rete cittadina; il completamento degli spillamenti del backbone lungo la linea FCU con i comuni di Todi, Marsciano e Umbertide; l’avvio dei lavori della rete tra il centro di Protezione Civile di Foligno e gli uffici della Giunta Regionale di Perugia.

Si è valutato inoltre lo stato di alcuni progetti tra cui la stesura della rete in alcune aree industriali e il progetto scuole. Particolare attenzione, è stata rivolta alla estensione del progetto “Umbria Wi-Fi” e a quello relativo ai nuovi collegamenti per i comuni sopra i 15 mila abitanti tra cui Assisi, Bastia Umbra e Castiglione del Lago. Rilievo è stato dato all’accordo con Infratel per il superamento del Digital Divide e alla nuova rete Spoleto – Norcia ancora da avviare. Infine è stato analizzato il progetto della dorsale ovest, quello cioè che collegherà Terni, Narni, Orvieto, Perugia e i cui lavori non inizieranno prima della seconda metà del 2015.

Al termine dell’incontro il rappresentante regionale, congratulandosi per il nuovo incarico, ha assicurato al nuovo amministratore di Centralcom, Stefano Bigaroni, “la massima collaborazione e gli ha augurato un buon lavoro, nella certezza che l’Umbria potrà dotarsi di una rete di infrastrutture tecnologiche di prima qualità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*