Perugia, UIL FPL, denunciata la Provincia

Omicidio Laura Livi, 18 anni per Franco Sorgenti

 

1200585-tribunalePERUGIA, 14 aprile – I ricorrenti sono stati dipendenti dell’A.N.A.S. sino all’ottobre 2001 e, in forza del D. Lgs. N. 112/1998 coordinato con il successivo d.p.c.m. 448/2000, trasferiti presso la Provincia di Perugia e ad oggi ancora in servizio, ad eccezione di una piccola parte entrata in quiescenza, o trasferita presso altre Amministrazioni.

“il personale trasferito conserva il trattamento economico fisso e continuativo acquisito compreso il premio di produzione

In buona sostanza, tutte le voci di “trattamento economico fisso”  venivano confermate anche in caso di trasferimento presso altro Ente Pubblico, per evitare che il dipendente subisse un depauperamento della propria condizione retributiva rispetto a quella goduta in precedenza presso l’ANAS.

Tuttavia, la Provincia di Perugia, del tutto inopinatamente, sin dalla prima busta paga ometteva di calcolare la voce “premio di produzione” contenuta nella retribuzione mensile goduta dai ricorrenti come dipendenti ANAS all’interno della retribuzione mensile base, con un’evidente e netta diminuzione salariare.

Tale circostanza è peraltro pacifica, in quanto, anche in  seguito ai numerosi incontri sindacali tra le parti, la Provincia di Perugia, ha sempre sottolineato come, secondo l’autonoma interpretazione operata dall’Amministrazione resistente, il “premio di produzione” (voce “ANAS”) fosse stata equiparata al premio di produttività come voce variabile.

Ciò non solo è profondamente illegittimo, ma è altresì fonte di discriminazione, in quanto altre amministrazioni locali (Regione Piemonte ad es.) hanno assorbito nell’ottobre 2001 i dipendenti ex ANAS, calcolando in perfetta conformità col citato DPCM la retribuzione mensile.

Contestualmente la nostra organizzazione ha avviato la procedura di sollecito alla commissione Pari Opportunità Europea per ottenere una risposta all’esposto già presentato sul diritto alla parità di stipendio tra lavoratori che svolgono le stesse mansioni in Provincia di Perugia.

Angelo Garofalo
Segreteria Regionale UIL FPL

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*