PERUGIA, BALDELLI (PRC) SITUAZIONE PUNTO EUROPA DI GUBBIO

Punto Europa
Punto Europa
Punto Europa

(umbriajournal.com) PERUGIA – “Nella seduta consiliare del giorno 12 settembre ho discusso una mia interrogazione sulla situazione del “ Punto Europa “ sito presso l’Informagiovani di Gubbio, istituito nel 2012 grazie ad una sinergia tra Comune e Provincia di Perugia, con tanto di Protocollo sottoscritto tra i due Enti– afferma in una nota il capogruppo provinciale PRC, Luca Baldelli –  . La mia preoccupazione era ed è quella di far sì che un servizio informativo e orientativo di primaria importanza, fondamentale nella divulgazione di opportunità lavorative e formative all’interno dell’Unione europea, non cada nel dimenticatoio, secondo un andazzo tipicamente italiano, dopo i clamori del giorno dell’inaugurazione. Forte era ed è l’accento da me posto sulla necessità di sviluppare al massimo il lavoro di questo presidio, migliorandone l’immagine esterna e anche l’accessibilità .

I dati portati dall’Assessore Porzi in risposta alla mia istanza hanno confermato in parte le mie preoccupazioni : dal novembre 2012 al maggio 2013 gli accessi in sede da parte di utenti interessati a servizi e informazioni sono stati 53, numero non certo elevato . E’ altresì vero che gli accessi e le richieste via Internet, con tutti i supporti e gli strumenti esistenti, sono stati, nello stesso periodo, ben 2700. Si sono organizzati incontri tematici con esperti della Regione, della Provincia e di Sviluppumbria; si è lavorato alacremente al Progetto “ Leonardo “ sulla mobilità in campo europeo ; si sono svolte attività informative e divulgative con le scuole del territorio, particolarmente sensibili e attente ( si veda il progetto “ Mitteuropa “ ). Un bilancio, a conti fatti, sostanzialmente positivo , che potrebbe migliorare, come ha affermato l’Assessore Porzi, avendo a disposizione un maggior numero di addetti .

Nella mia replica finale ho preso atto dei successi del servizio attivato a Gubbio, ma ho anche messo in evidenza la necessità di migliorare, eliminando il tallone di Achille dell’interfaccia diretto con i cittadini , che ha registrato 53 presenza soltanto in sei mesi . A tal fine, ho proposto di divulgare maggiormente l’immagine esterna del sito dove il servizio è ubicato, la sua raggiungibilità, utilizzando il portale della Provincia di Perugia e stabilendo una maggiore interazione con lo Sportello polifunzionale. Ogni volta che a Gubbio è stato portato un servizio aggiuntivo, esso è stato bene accolto dai cittadini, con riscontri significativi : si pensi allo Sportello polifunzionale stesso, attivato nel 2012, che nel numero degli utenti ha già superato realtà dove questo tipo di servizio funziona da anni. Si può migliorare, insomma, e credo che tutte le energie possibili vadano coinvolte e incanalate nel giusto senso per fornire ai cittadini e in special modo ai giovani, prestazioni di alta qualità in ambiti assai seguiti e sentiti. Sarà opportuno anche compiere ( la III Commissione da me presieduta se ne occuperà ) una ricognizione sulla situazione dei “Punti Europa” in ogni parte del territorio provinciale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*