Il valore del rispetto raccontato in musica dagli studenti dell’IC Perugia 12

Il valore del rispetto raccontato in musica dagli studenti dell’IC Perugia 12

Il valore del rispetto raccontato in musica dagli studenti dell’IC Perugia 12

L‘Istituto Comprensivo Perugia 12 di Ponte San Giovanni, diretto dalla vulcanica Dirigente Simona Ferretti, ha accolto con entusiasmo la proposta di aderire al Progetto/Concorso organizzato e indetto dall’associazione “Nel nome del rispetto” che ha dato la possibilità agli alunni di affrontare e riflettere su una tematica importante (come appunto è il rispetto) concepita nelle sue molteplici forme: verso se stessi, verso la comunità e verso l’ambiente.

Massiccia è stata l’adesione a questa iniziativa che ha visto coinvolte molte classi appartenenti a tutti i gradi di scuola dell’Istituto, coinvolgendo 430 alunni che hanno lavorato in un’ottica di didattica laboratoriale in verticale, attraverso la realizzazione di un compito di realtà nel quale sono confluite conoscenze, abilità e competenze. Questo ha permesso, se pur a distanza, di creare un laboratorio artistico virtuale in cui gli alunni si sono potuti esprimere attraverso il linguaggio creativo da loro preferito.

LEGGI ANCHE – 19, 20 e 21 giugno 2021, Festa della Musica a Todi, ottava edizione

L’iniziativa si inserisce all’interno di un macro progetto d’Istituto indicato all’interno del PTOF e denominato “Alla ricerca della bellezza” volto alla promozione di percorsi didattici interdisciplinari in grado di fornire agli alunni gli strumenti per individuare “Il bello” in ogni aspetto della vita e, in particolare, attraverso la presente iniziativa, si è voluto affrontare e approfondire il tema della bellezza della legalità con riferimenti anche all’ Educazione Civica.

L’utilizzo del linguaggio musicale ha costituito l’approccio predominante nella partecipazione al progetto/concorso con la creazione e la produzione di un brano originale il cui testo fa riferimento alla scuola come ambiente formativo, educativo, accogliente ed inclusivo.

Agli alunni della Scuola Secondaria è stata affidata la realizzazione della parte musicale (strumenti e coro); ciò ha permesso anche di recuperare e proseguire in qualche modo le attività del Coro d’Istituto, “Voci dal mondo” e di una piccola orchestra, già avviate da alcuni anni nella scuola, momentaneamente interrotte a causa dell’emergenza sanitaria.

Le scuole dell’infanzia e le primarie hanno invece contribuito al prodotto finale con la realizzazione di elaborati manuali, grafico-pittorici e testi poetici, le cui immagini sono state inserite nel video conclusivo del percorso progettuale.

Nella giornata del 15 giugno, due sono stati gli importanti riconoscimenti ottenuti orgogliosamente dall’Istituto, in relazione al prodotto finale: una menzione di merito per la realizzazione di un percorso progettuale che ha visto coinvolti ben 430 alunni all’interno della stessa istituzione scolastica e un premio speciale per la categoria musicale con il brano “Io appartengo”(che fa da sfondo al video) che ha risuonato dolcemente tra il silenzio e la commozione dei presenti, facendo emergere, attraverso la musica e le voci degli studenti, il cuore pulsante della scuola che non finisce mai di stupire, un unico grande cuore che racchiude intenti, emozioni, sentimenti e un forte spirito di collaborazione, perché “La musica è come la vita, si può fare in un solo modo, insieme”(Ezio Bosso).

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*