Elezioni ordine giornalisti varato regolamento per voto elettronico

 
Chiama o scrivi in redazione


Elezioni ordine giornalisti varato regolamento per voto elettronico

Elezioni ordine giornalisti varato regolamento per voto elettronico

di Gianfranco Ricci
Una significativa conquista per l’Ordine dei giornalisti: dalla prossima elezione per il rinnovo degli Organi sarà possibile votare anche telematicamente. Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, applicando  l’autorizzazione del Decreto legge 9 novembre 2020   ha approvato, con larga maggioranza, il Regolamento sulle procedure elettorali con modalità mista telematica e in presenza.

 Il voto è stato preceduto da due giorni di serrato confronto condotto in videoconferenza per rispettare le imposizioni antiassembramento dettate dal Covid-19,.

© Protetto da Copyright DMCA

Il testo della rivoluzionaria normativa era stato allestito nelle quattro settimana precedenti dalla Commissione Giuridica (da me presieduta) che si è avvalsa della collaborazione di due rappresentanti dei Presidenti regionali di tutta Italia (Paola Spadari del Lazio e Cristiano Degano, Friuli) e di tre consiglieri nazionali: Antonio Valentini, toscano, Angelo Baiguini, lombardo e Guido D’Ubaldo, laziale.

.Il Regolamento è stato trasmesso al Ministero vigilante per il definitivo ok. Quando, forse tra pochi giorni, ci sarà anche l’approvazione del Ministro, le nuove regole diverranno immediatamente applicabili.  Si immagina (ma qui l’auspicio deve fare i conto con la sperata  rapidità dei tecnici informatici) fin dal previsto voto di Febbraio.

guardo epocale che segna una svolta nella crescita digitale e nell’ammodernamento dell’Ordine. Una rivoluzione da tempo auspicata e resa improcrastinabile sia dall’evoluzione dei tempi che dalla necessità di rendere fattibile il rinnovo degli organi anche in caso di impedimento della presenza fisica nei seggi elettorali e di concedere pari opportunità ai 110 mila giornalisti italiani che vogliano esercitare il loro diritto al voto in modo libero e agile.

«Quando il Ministero avrà dato via libera al regolamento – afferma Carlo Verna, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti – ci auguriamo che si allarghi la platea dei colleghi, molto ristretta negli ultimi tempi, che vorranno esprimere le proprie rappresentanze e che oggi erano frenati dalla distanza dai seggi fisici e dagli impegni lavorativi e personali».
Grazie al lavoro serrato della Commissione Giuridica, stavolta allargata.

Il voto on line viene, dunque, introdotto per l’elezione del Consiglio nazionale e dei Consigli Regionali dei giornalisti pur affiancando la modalità in presenza. Solo in casi di manifesta impossibilità di attivare il seggio fisico si potrà adottare in forma esclusiva il voto telematico. Restano i seggi tradizionali, ma s’introduce una piattaforma informatica e la costituzione di un Ufficio elettorale centrale con il compito di sovrintendere alle operazioni della votazione telematica. Lo spoglio dei voti in presenza resterà in capo ai Consigli regionali cui continuerà a competere l’organizzazione dei seggi fisici’’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*