Anas implementa sensori per monitoraggio di ponti e viadotti in Umbria

Avviata la seconda fase del progetto per aumentare la sicurezza stradale

Anas implementa sensori per monitoraggio di ponti e viadotti in Umbria

Anas ha lanciato la seconda fase del progetto di installazione di sensori per il monitoraggio in tempo reale di ponti e viadotti lungo la rete stradale in gestione in Umbria. Questo avanzato sistema tecnologico permette di raccogliere continuamente dati sullo stato delle strutture, che vengono poi analizzati dagli ingegneri. Questi dati, integrati con le ispezioni periodiche effettuate dai tecnici specializzati, consentono di pianificare con maggiore precisione gli interventi di manutenzione necessari, migliorando la sicurezza e ottimizzando i tempi di intervento.

Fino ad oggi, 33 ponti e viadotti umbri sono già stati equipaggiati con questi sensori, e con questa seconda fase, altri 36 saranno coperti. I lavori sono stati affidati all’impresa Site Spa.

La rete stradale gestita da Anas in Umbria è oggetto di un’attenta sorveglianza quotidiana garantita dal personale su strada. Oltre a ciò, vengono eseguite ispezioni trimestrali da parte del personale di esercizio e ispezioni tecniche semestrali o annuali condotte da squadre di tecnici altamente specializzati. Questo sistema di controllo rigoroso permette di stabilire un programma di manutenzione continua, assicurando la costanza e l’efficienza del servizio.

L’installazione dei sensori rappresenta un’integrazione significativa alle ispezioni periodiche. Questi dispositivi sono in grado di rilevare variazioni minime nel tempo e rispondere a eventi sismici, informazioni che non sarebbero altrimenti visibili ad occhio nudo. Grazie all’utilizzo di algoritmi di intelligenza artificiale, sarà possibile in futuro sviluppare processi di manutenzione predittiva, anticipando e prevenendo potenziali criticità.

Questo progetto di Anas non solo incrementa la sicurezza delle infrastrutture stradali, ma rappresenta anche un passo avanti nell’uso di tecnologie avanzate per la gestione e la manutenzione delle opere pubbliche. La combinazione di monitoraggio in tempo reale e ispezioni periodiche fornisce un quadro completo e dettagliato dello stato delle infrastrutture, garantendo interventi tempestivi e mirati.

In conclusione, l’iniziativa di Anas di installare sensori sui ponti e viadotti dell’Umbria rappresenta un significativo miglioramento nella gestione della rete stradale regionale. Questo approccio tecnologico avanzato non solo aumenta i livelli di sicurezza, ma permette anche una gestione più efficiente e proattiva delle infrastrutture, assicurando un servizio di alta qualità per tutti gli utenti della strada.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*