PERUGIA, COLDIRETTI, AL MERCATO DI CAMPAGNA AMICA ARRIVA L’OLIO NUOVO

Olio
Olio
Olio

(umbriajournal.com) PERUGIA – Una degustazione per festeggiare con i cittadini-consumatori l’arrivo “dell’olio nuovo”: questa l’iniziativa organizzata domani 12 novembre dalle ore 9,00, presso il Mercato di Campagna Amica della Coldiretti in Via dei Loggi a Ponte San Giovanni, nel piazzale antistante il Consorzio Agrario.

In Umbria, secondo elaborazioni Coldiretti, si trovano quasi 7,5 milioni di piante di olivo che coprono oltre 27.000 ettari e permettono di produrre mediamente circa 90.000 quintali di olio l’anno; mentre l’incidenza del comparto sulla PLV agricola regionale è di circa il 6%. La D.O.P. dell’olio extravergine di oliva Umbria, istituita nel 1997, è l’unica denominazione italiana estesa all’intero territorio regionale, che è stato suddiviso in cinque sottozone (Colli Assisi-Spoleto, Colli Martani, Colli del Trasimeno, Colli Amerini e Colli Orvietani).

La produzione regionale di olive in quest’annata – spiega Coldiretti – è superiore rispetto allo scorso 2012, con rese però al momento al di sotto della media; la qualità conferma comunque l’eccellenza dell’olio umbro. L’iniziativa di domani – sostiene Coldiretti – rappresenta un ulteriore occasione per promuovere uno dei prodotti simbolo dell’agricoltura umbra, che nei Mercati di Campagna Amica vengono proposti nella forma della vendita diretta, con la trasparenza del rapporto tra produttore e consumatore e la massima tracciabilità.

I mercati degli agricoltori infatti – ricorda Coldiretti – oltre a creare nuove economie e nuova occupazione, rappresentano anche un formidabile strumento di coesione e animazione sociale, perché ricreano un legame profondo tra consumatore e produttore, tra il luogo di consumo e il luogo di produzione, tra città e campagna. Come tra l’altro emerge dalla prima indagine su “La percezione della crisi e il Made in Italy” realizzata da Coldiretti-Ixe’ a ottobre 2013, ben il 49 per cento degli italiani preferisce acquistare prodotti locali.

Da segnalare proprio la tenuta degli acquisti diretti dal produttore – precisa Coldiretti – al quale si rivolge regolarmente ben il 14 per cento degli italiani, il 45 per cento qualche volta, il 29 per cento raramente e solo il 12 per cento mai. Un’opportunità – conclude Coldiretti – resa possibile anche dal fatto che in Italia sono oggi presenti 8.392 punti vendita di Campagna Amica gestiti direttamente dagli agricoltori rispetto ai 7.094 del 2012, tra mercati degli agricoltori, cascine, cantine, aziende, botteghe e ristoranti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*