Creare lavoro è l’imperativo per la Giunta Regionale

Finalmente approvata una legge per i lavoratori autonomi e P.iva

PERUGIA – La creazione in Umbria di nuovo lavoro resta assolutamente la questione centrale che deve impegnare tutti, dalle istituzioni alle parti sociali. Su questo obiettivo Giunta regionale e organizzazioni sindacali confederali intendono sviluppare da subito una forte azione in grado di favorire la creazione di nuovi posti di lavoro. E’ questo l’obiettivo prioritario e condiviso, emerso al termine di un incontro svoltosi a Perugia, a Palazzo Donini, tra la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, l’assessore regionale allo sviluppo economico, Vincenzo Riommi, ed i segretari regionali di CGIL, CISL, UIL, Mario Bravi, Ulderico Sbarra e Claudio Bendini. Presenti all’incontro anche il direttore regionale della programmazione strategica, Lucio Caporizzi, ed il coordinatore dell’area economia e lavoro, Luigi Rossetti.

Giunta regionale e organizzazioni sindacali hanno altresì convenuto sulla necessità di convocare su questo tema, e quanto prima, un apposito tavolo generale con tutti gli altri soggetti istituzionali e con le organizzazioni d’impresa.

E’ stato inoltre ribadita la volontà da parte della Giunta regionale – condivisa dalle organizzazioni sindacali – di indirizzare quanto più possibile le risorse derivanti dalla programmazione dei fondi comunitari per il prossimo settennato 2014-2020, verso azioni che favoriscano la creazione di posti di lavoro, prevedendo nella strumentazione che si renderà disponibile, laddove possibile, meccanismi premiali che favoriscano l’occupazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*