Wi-fi e digital signage alla scuola Giovanni Cena di Perugia

scuola-wi-fi(umbriajournal.com) PERUGIA – A margine della partnership per il progetto Wikiso, nell’ambito del bando Cl@ssi 2.0, ecco l’incontro previsto per il 6 settembre tra il Ceo di Overcapital e i rappresentanti della scuola media Giovanni Cena di Perugia

Si svolgerà il 6 settembre, alle ore 9:30, l’incontro presso la scuola media Giovanni Cena di Perugia l’incontro tra il Ceo di Overcapital S.p.A. Riccardo Brunori con la dirigente scolastica Iva Rossi e l’insegnante Anna Rocchi, rappresentanti dell’istituto perugino.

La giornata è stata organizzata per esporre i punti principali della partnership tra Overcapital e la scuola media di Perugia in merito al progetto Wikiso, un’iniziativa nell’ambito del bando Cl@ssi 2.0 indetto dal MIUR e che vedrà l’azienda folignate impegnata con la fornitura gratuita di una connessione ad internet wi-fi e di un apparato per il digital signage.

Wikiso è una enciclopedia collaborativa, nello stile Wikipedia, scritta dalle classi partecipanti al bando del MIUR Cl@ssi 2.0 del III circolo didattico di Perugia, all’interno del Piano Nazionale “Scuola Digitale” della Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi (DGSSSI) e che ha come obbiettivo quello di chiarire quanto, le nuove tecnologie, possano influenzare e migliorare l’ambiente di apprendimento.

Con la soluzione Overplace, le nuove frontiere tecnologiche del wi-fi e del digital signage interagiranno con le attività didattiche di alunni e insegnanti e apporteranno un contributo dinamico e accattivante, anche in termini di news di cronaca ed attualità al bagaglio già apportato dai contenuti di Wikiso e alle attività scolastiche principali dell’istituto perugino.

L’intesa tra la scuola perugina e le soluzioni tecnologiche del prodotto di Overcapital S.p.A., Overplace, rappresenta per il Ceo dell’azienda folignate Riccardo Brunori “una nuova finalità d’uso degli strumenti del web sfruttati per coinvolgere l’apprendimento degli alunni grazie ad una nuova comunicazione visiva, interattiva e stimolante”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*