Tribunale di Perugia nel Centro Capitini, Altrascuola, non va affatto bene

 
Chiama o scrivi in redazione


Tribunale di Perugia nel Centro Capitini, Altrascuola, non va affatto bene

Tribunale di Perugia nel Centro Capitini, Altrascuola, non va affatto bene


L’idea del Tribunale di Perugia di adibire il centro congressi Aldo Capitini, presso l’Istituto dello stesso nome, alle udienze di processi penali è secondo noi sbagliata. Comprendiamo le ragioni della Provincia, proprietaria dello spazio, che non ha modo di trovare spazi alternativi per le giuste richieste del Tribunale, ma il Centro Congressi in questione è uno spazio fondamentale per gli studenti e la cittadinanza: è l’unico spazio in cui organizzare assemblee d’istituto per le studentesse e gli studenti di tutto il territorio, in cui poter ospitare importanti eventi culturali per la scuola e la città e che alla luce delle linee guida anti-covid dovrebbe essere dedicato alla didattica.


Recentemente sono molti i presidi degli istituti del territorio che hanno fatto appello alla Provincia e al Tribunale per cambiare la loro decisione e tentare un’altra via: alla loro richiesta vogliamo dare il nostro supporto.

Ma per di più, in questa situazione è il Comune di Perugia che non può più continuare a far finta di nulla: deve intervenire e trovare una soluzione alternativa che risponda al meglio alle richieste del tribunale, e che tenga anche conto dei bisogni degli studenti e della cittadinanza in generale.

Dichiara Caterina Bigini, coordinatrice di Altrascuola – Rete degli Studenti Medi Perugia: “Riteniamo paradossale che, mentre in tutto il Paese le istituzioni si attivano per dedicare nuovi spazi alla didattica, a Perugia si proponga di utilizzare uno spazio come il Centro Congressi Capitini per ospitare le udienze del Tribunale. Il Comune di Perugia deve attivarsi e trovare una soluzione alternativa, la scuola e la città non possono fare a meno di questo spazio.”

Altrascuola – Rete degli Studenti Medi Umbria
Il sindacato studentesco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*